Quando bere lo champagne e a cosa abbinarlo per un aperitivo o una cena elegante e raffinata

Lo champagne è quel vino che evoca a tutti dei momenti di gioia. Di solito beviamo questo nettare quando abbiamo qualcosa da festeggiare, come un compleanno, il matrimonio di un amico o il compleanno. Persino a Capodanno beviamo lo champagne, soprattutto per celebrare i rintocchi della mezzanotte e per augurarci uno straordinario anno nuovo. Tuttavia, se vogliamo gustare al meglio lo champagne dovremmo conoscere alcune regole basilari ed evitare alcuni errori. Infatti, ecco quando bere lo champagne e a cosa abbinarlo per avere un’esperienza davvero unica.

I momenti migliori per berlo

Partiamo dal fatto che il momento migliore per bere lo champagne cambia da persona a persona. In genere, conviene berlo all’ora dell’aperitivo per rinfrescarci e non dopo cena. Infatti, lo champagne rispetto ad altri vini è delicato e rischia di passare troppo in secondo piano. Inoltre, sarebbe sempre bene avere qualche bottiglia di champagne in cantina per non farci trovare impreparati di fronte a dei momenti da celebrare. Infine, si dovrebbe evitare di bere lo Champagne a pranzo quando fa troppo caldo, perché come ogni bevanda alcolica potremmo non gradirla molto in quelle condizioni.

Per quanto riguarda l’abbinamento invece, ricordiamo che ci sono vari tipi di champagne a seconda della quantità di zucchero contenuta. La scala è crescente e si sussegue con queste denominazioni: pas dosé, extra-brut, brut, extra dry, dry, demi-sec, doux.

Quando bere lo champagne e a cosa abbinarlo per un aperitivo o una cena elegante e raffinata

Più lo champagne è dolce e più si sposerà con piatti dolci e viceversa. Per gli aperitivi si consiglia invece uno champagne a bassissimo dosaggio di zucchero come l’extra brut. La sua acidità si trasforma in freschezza al nostro palato ed è perfetta per aprici l’appetito. Con questo champagne ci stanno benissimo i formaggi di capra, il Parmigiano, il prosciutto salato e i crudi di pesce, tra cui spiccano le ostriche.

Per quanto riguarda invece l’abbinamento tra champagne e i piatti della cena, ricordiamo che ce ne sono alcuni con cui andiamo sul sicuro. Il risotto di gamberi, il risotto allo zafferano o anche un secondo della tradizione italiana è perfetto. Infatti, sembra davvero incredibile, ma i saltinbocca alla romana sono perfetti con uno champagne di corpo, meglio se “blanc des noirs” ovvero fatto a base di solo pinot nero.

Approfondimento

Per bottiglie di vino sempre buonissime e di ottima qualità ecco a cosa prestare attenzione prima di acquistarle al supermercato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te