blank

Pensione con 5 anni di contributi: quando si può richiedere?

Pensione con 5 anni di contributi: quando si può richiedere? L’attuale normativa prevede un minino di 42 anni e 10 mesi di contribuzione oppure almeno 20 anni di contributi per poter richiedere la pensione. E l’orientamento futuro sembra veder alzare progressivamente il minimo di anni di attività lavorativa necessari per poter beneficiare del trattamento pensionistico dell’INPS.
La logica alla base della normativa è che le rendite INPS debbano essere proporzionali ai contributi versati. Ma una persona che abbia interrotto molto presto la propria carriera lavorativa non ha quindi diritto alla pensione? Se è vero che chi non ha mai lavorato non ha diritto alla pensione, andare in pensione con 5 anni di contributi: è possibile?

Pensione con 5 anni di contributi: quando si può richiedere? Chi ha iniziato a lavorare dopo il 1996

Per le persone che abbiano avuto una carriera molto breve, ma comunque di almeno 5 anni c’è una possibilità. La pensione di vecchiaia contributiva rappresenta, infatti, l’unica soluzione per coloro che vogliono andare in pensione con soli 5 anni di contribuzione.

La pensione di vecchiaia contributiva permette di andare in pensione se si posseggono due requisiti: l’anzianità contributiva e l’età anagrafica. Per il primo sono sufficienti 5 anni di contributi, mentre per l’età anagrafica sono richiesti almeno 71 anni.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

C’è poi un terzo aspetto da tenere in considerazione: per accedere a questa forma pensionistica è necessario aver iniziato a versare i contributi INPS a partire dal 1° Gennaio 1996 e la base di calcolo per la determinazione dell’importo del reddito sarà contributiva. Ovvero l’importo della pensione sarà proporzionale ai contributi effettivamente versati.

Cosa accade a chi ha lavorato prima del 1996:

Chi abbia versato contributi prima del 1996, essendo soggetto al sistema misto o retributivo, non ha diritto alla pensione di vecchiaia contributiva. Per queste persone andare in pensione con 5 anni di contributi è possibile? In questo caso la risposta non è positiva. L’unica possibilità di pensione per chi non soddisfi i requisiti minimi per la pensione ordinaria pur avendo iniziato a lavorare prima del 1996 è l’Opzione Dini. Attraverso la Legge 335/95 è infatti possibile richiedere la pensione per chi abbia almeno 15 anni di contributi di cui non meno di 5 maturati dal 1996 in poi.

Per concludere, si tratta sicuramente di possibilità interessanti per le persone che non abbiano potuto maturare una certa anzianità contributiva. Ma l’importo degli assegni con pochi anni di contributi sarà probabilmente insoddisfacente. Abbiamo illustrato qui 4 mosse per garantirci maggior liquidità in età da pensione.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.