Oltre a profumare casa e bucato l’ammorbidente è utile per questo scopo

I prodotti che usiamo tutti i giorni in casa si rivelano eccezionali anche per altri scopi a molti sconosciuti. Eppure si tratterebbe di faccende che svolgiamo più o meno quotidianamente. Solo che finora avevamo sempre speso denaro per comprare il necessario, senza pensare che lo avevamo già in casa.

Un prodotto praticamente irrinunciabile è l’ammorbidente. È onnipresente in casa, perché sa rendere il bucato estremamente morbido e comodo da indossare. Senza dimenticare quel gradevole aroma che gli infonde.

Gli usi casalinghi alternativi dell’ammorbidente sono davvero tanti e molti non li immagineremmo nemmeno. Uno fra questi è davvero particolare, ma di grande utilità per moltissime donne che tengono alla propria bellezza.

I due usi più risaputi

Il motivo che solitamente ci spinge a fare scorta di ammorbidente riguarda i panni in lavatrice. In questo caso basterà aggiungerlo al detersivo dal proprio scomparto durante la parte finale del risciacquo.

In realtà, potremmo sfruttare il potere dell’ammorbidente anche nel lavaggio manuale. Ricordiamoci però di diluirlo in acqua prima di utilizzarlo, per scongiurare il rischio di macchiare il tessuto. Dopo aver lasciato in ammollo nella soluzione il bucato per circa cinque minuti, potremo asciugarlo subito senza risciacquare.

L’altro utilizzo di cui molti sono a conoscenza riguarda direttamente la casa. Con l’ammorbidente, infatti, possiamo realizzare un deodorante fai da te per tende, divani e l’ambiente circostante. Sarà sufficiente versare un litro di acqua in uno spruzzino e aggiungervene una dose modesta. Giriamo sottosopra il contenitore per mischiare gli ingredienti e potremo applicare la soluzione dove ci interessa profumare.

Oltre a profumare casa e bucato l’ammorbidente è utile per questo scopo

Quante fra noi vorrebbero apparire al meglio in ogni occasione? Per questo esiste il trucco, che sistema il viso e nasconde i difetti. Ma per un make up al top anche i pennelli si devono conservare al meglio. Ed ecco che entra in gioco il nostro ammorbidente.

Diluiamone un poco in acqua, dentro un’apposita ciotolina. Laviamo per bene i pennelli, poi immergiamoli nella soluzione appena creata e lasciamoli per circa un’ora. Scaduto il tempo, potremo sciacquarli accuratamente e farli asciugare. Ripetendo regolarmente il procedimento, dovremmo ottenere delle setole morbide e profumate come non mai.

L’alternativa

Oltre a profumare casa e bucato, dunque, l’ammorbidente rimette a nuovo i nostri pennelli da trucco. Allo stesso scopo, però, potremmo servirci di un altro alleato eccezionale: il latte detergente. Come fatto prima, prepariamo un contenitore in cui versarne qualche goccia. Intingiamo il pennello umido per pochi minuti, poi lo risciacquiamo. Una volta asciutto, potremo goderci delle setole come nuove e pronte per compiere il loro dovere.

Lettura consigliata

Per riutilizzare i flaconi di detersivo e shampoo bastano 4 furbe idee di riciclo diverse dai vasi per fiori

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te