Nullità della sospensione della patente per 12 mesi e della multa fino 3.382 euro quando l’Amministrazione non rispetta questo importante obbligo di Legge

Il Codice della Strada fissa una serie di regole per gli utenti della strada. Intanto, pone la più generale regola alla guida, quella della prudenza. Qualsiasi comportamento alla guida deve ispirarsi al principio di cautela. Infatti, disastrarsi in auto, oltre che essere molto pericoloso per la nostra incolumità, può portare a conseguenze negative inaspettate. Si pensi all’obbligo d’indossare le cinture di sicurezza, queste evitano che l’impatto sbalzi i passeggeri fuori dal veicolo.

Non mettere le cinture di sicurezza, dunque, è pericoloso. La giurisprudenza ha, però, evidenziato come i rischi per la salute, la perdita di punti sulla patente e la multa non siano le uniche conseguenze. Infatti, non rispettare questo obbligo importante può comportare il pagamento anche di un’altra ingente somma di denaro.

Nullità della sospensione della patente per 12 mesi e della multa fino 3.382 euro quando l’Amministrazione non rispetta questo importante obbligo di Legge

Come non indossare le cinture di sicurezza esistono molti altri comportamenti pericolosi. Tra questi, l’eccesso di velocità e il non fermarsi al semaforo rosso. Questi comportamenti, oltre che vietati, sono rischiosi. Non solo, oggi non serve nemmeno più un agente di polizia che assista a questo tipo di infrazioni. Infatti, l’Amministrazione utilizza sempre più dispositivi elettronici come autovelox e T-red, che accertano automaticamente le violazioni.

Nell’utilizzare e installare questi dispositivi l’Amministrazione deve rispettare una serie di obblighi formali. Ad esempio il conducente può far valere la nullità della sospensione della patente per 12 mesi e della multa quando l’autovelox non rispetti alcuni requisiti formali. La giurisprudenza annulla molto frequentemente le multe perché non rispettano alcuni  obblighi formali fondamentali.

Gli obblighi dell’Amministrazione

La Cassazione, con il provvedimento 12231 del 2016, proprio in questo senso ha spiegato che l’Amministrazione non può posizionare l’autovelox in un centro abitato. In particolare, quando manchi su quella strada lo spartitraffico centrale. Oppure anche quando la strada non abbia la qualifica di strada urbana di soccorrimento, e questo anche se sia molto trafficata. In maniera più semplice, la multa dell’autovelox è nulla quando la strada su cui è posizionato non abbia delle carreggiate separate e indipendenti grazie allo spartitraffico.

Questa è una dettaglio molto importante e che il conducente del veicolo deve tenere presente. Infatti, se ci arriva una multa per eccesso di velocità dobbiamo verificare dove l’abbiamo presa. Se, infatti, la strada non rispettava i requisiti richiesti dalla giurisprudenza possiamo far valere la nullità del verbale salvando la patente e il portafoglio.

Approfondimento

Il Codice della Strada sanziona con una multa fino a 1.308 euro e la sospensione della patente per 3 mesi il conducente del veicolo che commette questa pericolosa infrazione

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te