Novità pensioni scuola 2021 con nuovi accordi INPS e MIUR

Importanti novità sulle pensioni scuola 2021, l’INPS comunica che il MIUR e l’Ufficio centrale Estratto conto dipendenti pubblici hanno siglato accordi sperimentali. Si tratta di tre accordi per la digitalizzazione delle domande di ricongiunzione, riscatto e computo contributivo. Gli accordi sono in via sperimentale e riguardano tre città: Roma, Cagliari e Milano. Analizziamo nel dettaglio quali sono le novità pensioni scuola 2021 con nuovi accordi INPS e MIUR.

Siglati tre accordi per tre grandi città: Roma, Cagliari e Milano

L’accordo su Roma è stato rinnovato per la seconda volta in modalità sperimentale. Prevede il trasferimento dei fascicoli del personale scolastico di Roma all’INPS. Infatti, per il 2021 sono previsti il trasferimento di circa 3.300 fascicoli personali per i dipendenti scolastici, che sono nati tra il 1961 e il 1965. In precedenza, erano stati trasmessi circa 7500 fascicoli personali per i nati tra il 1953 e il 1960.

Concluso anche l’accordo di Milano di durata annuale. Infatti, l’Ambito territoriale MI nel 2021 trasmetterà all’INPS circa 500 fascicoli personali. I fascicoli conterranno una o più domande del personale scolastico nato nel 1958 in avanti. Se gli accordi saranno rinnovati, le domande potranno arrivare fino ad un massimo di tremila fascicoli l’anno.

Concluso anche l’accordo con Cagliari con la durata di due anni sperimentali, che trasmetterà all’Inps circa 300 fascicoli nel 2021 per i nati dal 1956 in avanti.

I fascicoli personali sono tutti digitalizzati, e le domande saranno trasmesse telematicamente, dando la precedenza ai prossimi pensionati.

Saranno anche considerate le eventuali anomalie da sistemare presenti negli estratti conto contributivi dei dipendenti scolastici. Inoltre, se gli accordi lo prevedono, sarà effettuata una certificazione del diritto alla pensione.

Novità pensioni scuola 2021 con nuovi accordi INPS e MIUR

Al momento prosegue con successo la promozione degli accordi sperimentali tra INPS e MIUR. In questo modo, si risolve una delle principali criticità in riferimento alle domande in giacenza di riscatto, computo e ricongiunzione del personale scolastico.

Consigliati per te