Novità INPS importanti per i cittadini che si rivolgono ai patronati per le pratiche di sussidi e pensione

L’INPS comunica nuove funzionalità per i patronati che potranno agevolare i cittadini. Si tratta delle ultime novità INPS importanti per i cittadini che si rivolgono ai patronati per le pratiche di sussidi e di pensioni. L’INPS sul suo portale ha pubblicato il messaggio n. 1476 del 9 aprile 2021 contenente nuove funzionalità. Le novità sono riconducibili al progetto  tra intermediari e cittadini con l’obiettivo di valorizzare i servizi resi.  Analizziamo nel dettaglio quali sono i vantaggi per i cittadini.

Novità INPS importanti per i cittadini che si rivolgono ai patronati per le pratiche di sussidi e pensione

L’INPS cerca di rendere i suoi servizi sempre più efficienti. Le ultime novità riguardano nuove funzionalità per i patronati che permettono di agevolare i cittadini nel disbrigo delle pratiche. Le nuove funzionalità sono immediatamente disponibili.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

I nuovi servizi consistono nella visualizzazione del cedolino pensione e il provvedimento di ricostituzione e liquidazione del pensionato. Si tratta della consultazione dei modelli TE08. Ricordiamo che il patronato per poter accedere a queste informazioni deve aver ricevuto dal pensionato uno specifico mandato.

Come si accede ai nuovi servizi?

Il messaggio INPS spiega come accedere ai servizi sopra menzionati. Nello specifico bisogna alternativamente eseguire le seguenti modalità:

  • il cittadino riceve sul proprio cellulare il codice “OTP” e lo deve fornire al patronato che a sua volta, lo deve digitare per accedere al nuovo servizio. Il codice OTP è fornito al cittadino titolare dell’identità digitale SPID, PIN dispositivo, CIE CNS a cui è associato il numero di cellulare. In questo modo il cittadino autorizza il patronato per suo conto a consultare i dati nel fascicolo previdenziale;
  • bisogna inserire l’importo del mandato di pensione del mese precedente. Anche se l’importo è uguale a zero, deve essere sempre inserito.

L’accesso è consentito una sola volta in un mese al singolo servizio. Il patronato potrà consultare al massimo sei cedolini per ciascun pensionato (con apposito mandato). I cedolini visionabili sono quelli dell’anno corrente e nei due anni precedenti.

Per i modelli TE08 (liquidazione e ricostruzione) esclusivamente per la Gestione privata, non ci sono limiti di consultazione. Il pensionato deve sempre autorizzare il patronato tramite specifico mandato.

Consigliati per te