Non solo vuoti di memoria, ma anche questo problema sottovalutato da molti potrebbe essere un campanello d’allarme per l’Alzheimer

L’Alzheimer è certamente una malattia che spaventa molti di noi, e ognuno dovrebbe cercare di fare del suo meglio per ridurre i rischi come meglio può. Come avevamo spiegato in questo nostro precedente articolo, infatti, per prevenire questo tipo di problema potremmo sfruttare al meglio la bevanda preferita di molti di noi, ossia il caffè. Sapendo esattamente quanto consumarne ogni giorno, potremo avere la possibilità di ridurre i rischi di declino cognitivo. Per capire, però, in quale situazione ci troviamo, dovremmo guardare bene ai segnali che il nostro corpo invia. Infatti, ci sono alcuni sintomi, spesso non presi in considerazione, che potrebbero indicare l’insorgenza dell’Alzheimer.

Non solo vuoti di memoria, ma anche questo problema sottovalutato da molti potrebbe essere un campanello d’allarme per l’Alzheimer

Come spiega in modo decisamente dettagliato la Fondazione Veronesi, ci sono diversi atteggiamenti che le persone che iniziano a soffrire di Alzheimer assumono. E spesso molti di questi possono sembrare anche fuori luogo o incomprensibili agli occhi della maggior parte delle persone. Eppure, inseriti in un contesto più ampio, potrebbero darci un forte campanello di allarme. Di questo, tra l’altro, avevamo già parlato in passato. In questo nostro precedente articolo, per esempio, avevamo evidenziato un comportamento praticamente mai associato a questa malattia, che al contrario però potrebbe essere proprio uno dei primi sintomi. Ma da solo potrebbe non significare nulla. Infatti, ci sono diversi segnali che dovremmo imparare a cogliere per poter mantenere la situazione sotto controllo.

Vedremo la capacità di giudizio del malato di Alzheimer diminuire in modo crescente e dovremmo tenere questo segnale a mente

Anche se non sempre viene associata a una malattia, la perdita di capacità di giudizio dovrebbe essere osservata con attenzione. Infatti, non solo vuoti di memoria, ma anche questo problema sottovalutato da molti potrebbe essere un campanello d’allarme per l’Alzheimer. Coloro che iniziano ad ammalarsi di Alzheimer potrebbero mostrare alcuni comportamenti insoliti e, a prima vista, totalmente illogici. Questo vuol dire, come spiega sempre la Fondazione Veronesi, che il tutto potrebbe risolversi nel vestiario, per esempio. E quindi potremmo vedere che la persona in questione esce con una felpa leggerissima nonostante il freddo glaciale all’esterno. Si tratta, quindi, di controllare anche questi piccoli cambiamenti, spesso impercettibili che però, con altri sintomi, potrebbero rappresentare effettivamente dei campanelli d’allarme. Quello che possiamo fare, qualora dovessimo notarne più di uno, è sicuramente chiamare il nostro medico di fiducia. In questo modo, potremo avere la situazione sotto controllo in modo più semplice e sicuro.

Approfondimento

Ecco quanti minuti a settimana dovremmo camminare per proteggere il cervello e ridurre il rischio di demenza

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te