Non l’aceto per allontanare blatte e scarafaggi da casa e giardino ma questi 3 rimedi naturali ideali per eliminare le formiche

L’arrivo di possibili insetti, in casa o in giardino, è un problema abbastanza comune e in molti vorrebbero risolverlo. Con le alte temperature aumentano anche le possibilità di trovare in terrazza o nelle stanze qualche ospite indesiderato. In più, sporcizia, residui di cibo e finestre aperte potrebbero causare la comparsa di blatte e formiche, dando vita e vere e proprie infestazioni. Ancora più pericoloso è se dovessimo trovare uova ed escrementi, di questi temibili animaletti, in cucina, in bagno o tra le piante del terrazzo.

Potrebbero essere pericolose per la nostra salute e per quella delle piante, perché sono un potenziale veicolo di malattie. Inoltre, non è molto igienico trovarli per casa e negli anfratti e vanno subito eliminati con degli espedienti.

Non l’aceto per allontanare blatte e scarafaggi da casa e giardino ma questi 3 rimedi naturali ideali per eliminare le formiche

Generalmente, molti ricorrono a veleni, esche o trappole per eliminare definitivamente scarafaggi e formiche, ma se abbiamo degli animali domestici, sarebbe meglio evitare. Potremmo, invece, usare alcuni rimedi naturali per superare il problema e risparmiare anche sulle spese mensili.

Le nostre nonne impiegavano l’aceto per affrontare diverse problematiche, anche tenere lontano questi insopportabili insetti. È un repellente naturale e il suo odore tiene alla larga anche i parassiti. Per questo molti lo diluiscono con l’acqua per vaporizzarlo nelle zone più ostriche di casa e nei punti esterni dove ci sono più esemplari.

Oltre a vaporizzarlo direttamente, l’alternativa è versarne qualche goccia sul cotone e lasciarlo sui punti strategici. Di certo, per poter scacciare gli insetti dovremo sempre tenere casa pulita e splendente, ma soprattutto non è consigliabile tenere la cucina sporca e piena di briciole. Potremmo anche usare dei repellenti che donano anche un gradevole profumo in casa ed all’esterno e non l’aceto per allontanare blatte e scarafaggi da casa.

I repellenti profumati

Il primo elemento naturale da sfruttare, evitando anche inutili sprechi è la buccia del cetriolo, spesso mescolata a qualche spicchio d’aglio per una maggiore efficacia. Basterà disporre le bucce appena scartate in quegli angoli dove trovano riparo blatte e scarafaggio, l’odore intenso sarà per loro un deterrente. Non appena le bucce perderanno il profumo caratteristico buttiamole via e sostituiamole con quelle fresche.

Un’altra alternativa piuttosto economica e non dannosa sono le foglie di alloro. Disponiamole su un piattino e mettiamole nei punti dove circolano più animaletti, anche vicino le piante, nel davanzale della cucina, vicino gli scarichi. Anche in questo caso potremmo aggiungere dei piccoli pezzi d’aglio per ottenere un repellente strong.

Utilizziamo l’olio essenziale di rosmarino, o un rametto fresco, non solo per profumare gli ambienti, ma negli angoli infestati per allontanare efficacemente questi insetti. L’odore intenso e caratteristico eviterà invasioni, lasciando la casa profumata.

Approfondimento

Le nostre nonne usavano questi rimedi naturali per tenere lontano scarafaggi e blatte prima di combatterli con bicarbonato e candeggina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te