Non la lavatrice ma questo silenzioso elettrodomestico fa schizzare in alto la bolletta

Molto spesso la bolletta dell’elettricità è cara e non si riesce a capirne i motivi. Si cerca anche di vedere quale fra gli apparecchi, che si hanno in casa, potrebbe incidere sul costo da pagare. Ebbene non la lavatrice ma questo silenzioso elettrodomestico fa schizzare in alto la bolletta.

In casa possiamo avere diversi tipi di elettrodomestici, ma fra questi quelli accesi più sovente sono la lavatrice, il frigorifero, la lavastoviglie e il forno. Non tutti questi apparecchi consumano elettricità allo stesso modo. C’è quello che risulta più economico rispetto agli altri, per quanto riguarda i consumi e la fattura da pagare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Non la lavatrice ma questo silenzioso elettrodomestico fa schizzare in alto la bolletta

Fra gli elettrodomestici che preoccupano, perché si credono più divoratori di energia, vi è senza dubbio la lavatrice. Sarà perché si nota il grosso cestello pieno di panni girare per qualche ora. Sarà per la centrifuga che mostra un cestello che ruota a diverse centinaia di giri; o per l’acqua calda che si consuma coi lavaggi a 60 gradi e più. Fatto sta che in tanti pensano che la lavatrice incida molto sulla spesa di elettricità della casa.

La verità è che questo elettrodomestico tanto utile, in media, ci viene a costare circa 135 euro all’anno. Questo se si considera una lavatrice di classe C (la vecchia classe A+), con 5 lavaggi a settimana per 5 kg di bucato. Sulla spesa totale in genere una lavatrice incide per il 7% di tutta la bolletta elettrica.

Basta seguire questi consigli sull’uso della lavatrice, per risparmiare euro alla fine dell’anno.

Il frigo e come risparmiare

Quando fu inventato il frigorifero, si racconta che in America riuscirono a venderlo anche in Alaska dove le temperature sono abbastanza basse. Oggigiorno è un elettrodomestico quasi irrinunciabile. Ne esistono anche versioni a petrolio, per le zone non raggiunte dalla corrente elettrica.

Ebbene il frigo risulta l’elettrodomestico che più consuma energia elettrica, e forse perché è sempre in funzione. Il suo carico annuale sulla bolletta elettrica è del 15% circa. Se ogni anno si pagano 1.500 euro di elettricità, 150 dipendono dal consumo elettrico del frigorifero.

Il risparmio vero con un frigo può avvenire non abbassando sotto i 3 gradi la sua temperatura di esercizio. L’altra cosa che fa risparmiare sulla bolletta è la sostituzione dell’apparecchio. Se si possiede una vecchia classe energetica A+ (oggi classe C) e si passa ad una classe A+++ (oggi classe A), succede che la spesa annuale si dimezza. Invece che pagare 150 euro, se ne pagheranno solo 75.

In effetti il cambio di classe energetica è la soluzione migliore per risparmiare. Poi il costo dell’acquisto di un nuovo frigorifero verrà ammortizzato in pochi anni. Due soluzioni pratiche ed efficaci.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te