Non il televisore o il forno ma è questo l’elettrodomestico che se usato troppo consuma di più e alza notevolmente il costo della bolletta

Una delle domande che gli italiani si pongono maggiormente è come cercare di pagare di meno le bollette. Questo genera tanti altri dubbi, ma il primo è relativo al consumo dei singoli elettrodomestici. A quali bisogna prestare maggiore attenzione per risparmiare il più possibile?

Secondo il portale Luce-Gas.it di Selectra Italia, gruppo Selectra, la risposta a questa domanda non sarebbe affatto scontata. È difficile parlare in modo generico del consumo degli elettrodomestici, che dipenderebbe da fattori come la classe energetica e le modalità e il tempo di utilizzo di ciascuno.

Fatta questa doverosa premessa, dai dati raccolti emergerebbe che non il televisore o il forno ma è questo l’elettrodomestico che se usato troppo consuma di più e alza notevolmente il costo della bolletta.

L’elettrodomestico più dispendioso potrebbe facilmente essere il condizionatore

In una famiglia di tre persone che vive in una casa per 320 giorni l’anno in una casa di 100 me con un fabbisogno freddo di 1.300 kWh, un condizionatore COP: 3 consumerebbe 425 kWh/anno, costando 78 euro.

Un forno elettrico usato annualmente per 52 ore di potenza di 2.000 W consumerebbe 105 kWh l’anno e aggiungerebbe 20 euro sulla bolletta. Invece, un televisore dalla potenza di 150 W consumerebbe 190 kWh l’anno se acceso per 4 ore al giorno. In queste condizioni, costerebbe ben 35 euro all’anno. Non il televisore o il forno ma è questo l’elettrodomestico che se usato troppo consuma di più e alza notevolmente il costo della bolletta.

Nell’esempio riportato da Luce-Gas.it, e che abbiamo citato all’apice di questo paragrafo, il condizionatore ricopre da solo il 16% del consumo elettrico. Lo superano solamente l’insieme di phon per capelli, aspirapolvere e ferro da stiro, che ne ricoprirebbe il 24%. Cucina e televisore, invece, rappresentano rispettivamente il 13% e l’8% del consumo elettrico.

Se si ha intenzione di risparmiare, meglio usarlo con parsimonia e preferirgli modi meno dispendiosi per raffreddare o, in alcuni casi, riscaldare la casa.

Non il televisore o il forno ma è questo l’elettrodomestico che se usato troppo consuma di più e alza notevolmente il costo della bolletta, ma attenzione a questi altri

Il condizionatore è l’elettrodomestico che in particolari condizioni è più dispendioso. Eppure, ad aumentare il costo della bolletta potrebbero essere anche quelli che consumano di meno, ma che si tendono ad utilizzare per più tempo. Gli esempi più lampanti in questo senso sono il congelatore e il frigorifero, che a causa della loro funzione devono essere sempre attivi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te