Non i soliti aceto e bicarbonato, per ravvivare i tappeti il miglior ingrediente naturale è quest’altro

Molto spesso concentriamo le nostre energie sullo spolverare gli scaffali, scrostare i ripiani di bagno e cucina, tirare a lucido i vetri delle finestre. Sono tutte faccende che vanno certamente fatte, ma a volte ci dimentichiamo dei nostri tappeti. I tappeti sono in costante contatto con lo sporco, la polvere e i batteri. Igienizzarli e lavarli periodicamente è un dovere per mantenere l’ambiente pulito. Inoltre, un tappeto pulito fa tutto un altro effetto e può davvero cambiare (in meglio) la percezione di una stanza. Certo, bisogna conoscere i giusti metodi per farlo. Non i soliti aceto e bicarbonato, per ravvivare i tappeti il miglior ingrediente naturale è quest’altro, che andremo a svelare nel seguente articolo. Anche con i tappeti, infatti, basta scegliere il giusto rimedio fai da te per pulire in modo efficace.

Non i soliti aceto e bicarbonato, per ravvivare i tappeti il miglior ingrediente naturale è quest’altro

Un rimedio tanto utile quanto sconosciuto per ridare vita ai nostri vecchi tappeti sono le foglie di tè. Questo espediente è eccellente per ridare al tappeto in lana o in altri materiali la lucentezza di un tempo. Per sfruttare al meglio il loro potere pulente e igienizzante, però, dobbiamo prima trattarle leggermente. Basterà mettere a mollo le foglie di tè in una bacinella piena di acqua per qualche ora. Dopodiché, dobbiamo strizzare bene le foglie; possiamo anche lasciarle riposare tra due stracci per qualche minuto.

Ora prendiamo le foglie di tè ancora leggermente inumidite e passiamole sulla lana del tappeto. Questo procedimento presuppone una grande attenzione. Le foglie di tè, infatti, potrebbero anche macchiare i filamenti se indulgiamo troppo sulla superficie del tappeto. Se stiamo attenti, però, avremo un tappeto splendente più che mai.

Non dimentichiamo questa operazione preventiva e necessaria

Prima di applicare le foglie di tè sulla superficie del tappeto, è però necessario svolgere un’operazione. Dobbiamo eliminare la polvere dal tappeto, altrimenti le foglie di tè non agiranno sulla fibra del tessuto ma solo sulla polvere residua.

Per eliminare la polvere accumulata negli anni tra le trame del tappeto, il metodo migliore è ricorrere all’olio di gomito. Dovremo sbattere il tappeto con un battipanni (meglio se in bambù), prima dal lato a contatto con il pavimento per poi smuoverlo dal lato del disegno. Infine, possiamo passare sull’intera superficie del tappeto con un’aspirapolvere da moquette.

Approfondimento

Non aceto o bicarbonato, ma la buccia della mela fa risplendere questa superficie delicata della casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te