Niente più calle gialle o che non fioriscono se sistemiamo accanto queste piante colorate su balconi e giardini 

Bastano appena 8 settimane per vedere sbocciare questo fiore dopo la sua piantagione. Questo significa che, se piantiamo le calle ad aprile, potremo godere di spettacolari fioriture per tutta l’estate. Si tratta di uno dei maggiori pregi della calla, una pianta dalla bellezza pura e senza tempo.

Molti fertilizzanti naturali possono aiutarci ad avere straordinari fiori di calla con cui suscitare l’invidia del vicino. Ma se desideriamo foglie verdi brillanti e fiori sorretti da lunghi steli tesi, la consociazione è certamente la tecnica migliore da seguire.

Si tratterebbe di una tecnica colturale che sfrutta il potere delle associazioni tra specie diverse e i loro reciproci effetti benefici. Con i giusti consigli è possibile applicarla anche alle calle.

Le migliori consociazioni da conoscere assolutamente

Le calle rappresentano il fiore perfetto per abbellire terrazzi e balconi o con cui riempire meravigliose aiuole in giardino. Se vogliamo davvero calle spettacolari, però, dobbiamo porre accanto alcune precise specie. Si tratterebbe di:

  • alstroemeria;
  • bombay celosia;
  • leucadendron;
  • pincushion protea;
  • rose rosse.

Non ci si deve preoccupare se i nomi sembrano quelli di piante poco comuni. La celosia è più famosa un po’ ovunque con il nome di Cresta di Gallo, per il tipico aspetto dei suoi fiori. Il leucodendro è la pianta d’argento, quella le cui foglie ricordano quelle dell’olivo, ma che sembrano quasi coperte da polvere argentata.

Se le rose rosse non hanno bisogno di presentazioni, l’alstroemeria non è altro che il Giglio Peruviano e la Protea il fiore noto come “puntaspilli”.

Niente più calle gialle o che non fioriscono se sistemiamo accanto queste piante colorate su balconi e giardini

Per le calle colorate è consigliabile consociare con erbacee perenni come il Manto di Madonna o Alchemilla Mollis. Si tratta di piante dotate di fiori radi e di colore neutro e con foglie frastagliate.

Anche le felci sembrerebbero utilissime a questo fine. Ma, in giardini o balconi soleggiati, andranno benissimo le bulbose a fioritura estiva. Niente più calle gialle o che non fioriscono, dunque, se sfruttiamo le consociazioni.

Il consiglio è di scegliere bulbose che hanno bisogno di poche irrigazioni. La pianta della calla teme il marciume radicale che, quasi certamente, la condurrebbe verso la morte certa.

Approfondimento

Perché la pianta della calla ingiallisce o le foglie cadono verso il basso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te