Moltissimi fanno seccare le proprie piante per colpa di questo grave errore che tutti facciamo inconsapevolmente

Ci sono delle piante che, non importa quanta cura gli dedichiamo, finiscono inesorabilmente per appassire. Seguiamo tutti i consigli, sulla temperatura, sul terreno e sulla quantità d’acqua quando le annaffiamo. Eppure, le nostre piantine non riescono a produrre fiori, non crescono oppure le loro foglie diventano gialle e poi marrone intenso, finendo per morire. Moltissimi, infatti, fanno seccare le proprie piante per colpa di questo grave errore che tutti facciamo inconsapevolmente.

Ciò di cui hanno bisogno

Il fatto che le nostre cure del terreno e dell’acqua delle nostre piante non abbiano portato i frutti sperati non vuol dire che queste siano inutili. Tutt’altro, sono assolutamente essenziali per il loro sviluppo. C’è però un elemento che tendiamo a considerare meno. Le piante per sopravvivere effettuano la fotosintesi clorofilliana. È questa che le fa crescere, produrre fiori e avere le foglie verdi. Un elemento imprescindibile perché questo processo si avvii è la luce solare. Se stiamo pensando che questo non è un nostro problema perché le nostre piante hanno tutto il sole che vogliono, forse siamo in errore. Infatti, posizionare una pianta in modo che riceva sole diretto tutto il giorno non è necessariamente una buona cosa.

Moltissimi fanno seccare le proprie piante per colpa di questo grave errore che tutti facciamo inconsapevolmente

Quindi, l’errore che moltissimi commettono è non considerare l’esposizione al sole. Infatti, ogni famiglia e ogni specie di pianta ha una sua esposizione favorita. Quando compriamo delle piantine a volte troviamo delle indicazioni su come queste devono essere curate. L’icona del sole spesso ci suggerisce quale tipo di esposizione è più adatta per la nostra pianta. In generale ne esistono tre: ombra, mezz’ombra e pieno sole.

Le piante che prediligono l’ombra possono vegetare senza la luce diretta del sole. Ciò non vuol dire che possono crescere completamente al buio. Possono però cibarsi della luce riflessa. Queste sono le piante perfette per un balcone in ombra ad esempio.

Le piante che hanno bisogno di mezz’ombra sopravvivono con circa tre ore al giorno di luce diretta. In generale però, è meglio che non la ricevano nei momenti più caldi della giornata.

Infine, le piante da sole sopravvivono a tante ore di luce diretta. Sono perciò perfette per quei balconi e quei giardini orientati a sud. Tra queste ci sono la Calibracoa, l’Ibisco e la Portulaca, capaci di portare fiori stupendi e profumati con poche cure.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te