Molti sognano di vivere in questo Comune dove sono vietate le auto

In pochi credono possibile che esistano ancora luoghi incantati dove vivere in mezzo alle persone senza sentire i rombi dei motori ed il suono pungente e fastidioso dei clacson. Stress acustici che diventano a lungo andare pesi psicologici. È impossibile trovare la pace dei sensi nel traffico e nel caos. Potremmo pensare che vivere in un Comune senza auto sia un’utopia degno dei romanzi d’avventura o dei viaggiatori del tempo.

Invece ci sorprenderà sapere che a Chamois, in Val d’Aosta, le macchine non possono circolare. Merito di una posizione unica, incastonata tra le montagne. Ci si potrà chiedere come arrivare a questa località, e la risposta non è tramite un autobus. Molti sognano di vivere in questo Comune dove sono vietate moto e macchine. Così proviamo a capire come funziona la vita lassù.

Una perla tra le montagne

Forse una volta fare una scelta di vita del genere significava allontanarsi da molte opportunità. Negli ultimi anni però fioccano i lavori da fare online. Sono in moltissimi coloro che possono comodamente fare a meno di andare un ufficio. Dai grafici ai tecnici, passando anche per molte altre figure professionali che hanno bisogno semplicemente di una connessione internet per lavorare.

Potrebbero così pensare di trasferirsi a Chamois. Si tratta di una vera e propria scelta filosofica. Il paese, infatti, è raggiungibile solo tramite due modi. Nessuno dei quali contempla l’impiego di automobili, che sono vietate. Possiamo così scegliere di arrivare a piedi tramite lunghe passeggiate: il primo è il cosiddetto sentiero energia che parte da La Magdaleine. In inverno ci passa in parte una pista da sci di fondo, ma il passaggio pedonale è possibile. Altrimenti c’è la mulattiera da Buisson, che in circa 2 ore ci conduce lassù.

L’alternativa è utilizzare la funivia che parte sempre da Buissons. Ufficialmente c’è anche un’altra via, di certo non molto impiegata. Si può arrivare tramite piccoli aereoplani, visto che Chamois è dotata di un piccolo altiporto.

Unico nel suo genere

Infatti questa perla incontaminata è posta a ben 1800 metri d’altitudine. Non propriamente il Comune più alto d’Italia, visto che il titolo appartiene a Sestriere, sulle Alpi della Provincia di Torino. Ma quasi, visto che è il secondo in classifica. E di certo costituisce un luogo unico da visitare assolutamente. Sono ufficialmente 111 gli abitanti che abitano questo comune sparso, dove il rumore e la confusione sono bandite per legge.

Ci si potrebbe chiedere come si svolgono le dinamiche quotidiane lassù. Oltre ad un villaggio principale sono vari gli aggregati di case che si spargono su un territorio vasto. È presente una chiesa, alimentari ed addirittura una piccola biblioteca che contiene circa 3000 volumi. Inoltre, ci sono varie postazioni internet.

Molti sognano di vivere in questo Comune dove sono vietate le auto

È difficile consigliare un periodo ideale per visitarlo. Se le visioni primaverili ed estive assicurano una visione sibillina e piena di vita, i colori dell’autunno sono affascinanti. Di certo vedere Chamois sotto la neve sarà emozionante. Questo comune diventa come un presepe a cielo aperto.

L’Italia è davvero un paese pieno di scoperte sensazionali. Alcune meno conosciute, come la valle economica ed incontaminata dell’Alto Adige.

Lettura consigliata

Profuma di elicriso e di ginepro questa spiaggia italiana considerata l’ultimo paradiso hippie e imperdibile per l’estate

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te