Molti sanno che camminare fa bene ma pochi conoscono il segreto che eviterebbe dolori alla schiena e alle anche

Una sana attività fisica potrebbe aiutare a restare in forma. E anche a migliorare la circolazione e a tonificare la muscolatura. Certo, non sarebbe prettamente necessario praticare uno sport a tutti i costi per stare bene. Basterebbe anche soltanto una regolare camminata quotidiana. Un po’ di movimento potrebbe infatti essere utile e fare bene a vari organi del corpo, come il cuore. I vantaggi di una bella camminata, insomma, potrebbero essere molti. Ci sarebbe però un’informazione conosciuta da pochi. E concernente un particolare modo di camminare, utile a evitare dolori tipici all’ossatura scheletrica.

La postura del piede

A proposito del camminare, la Fondazione Veronesi ricorderebbe di utilizzare delle scarpe ammortizzate, comode e adeguate a supportare il piede. In particolare, la pianta e il tallone. La Fondazione puntualizzerebbe inoltre sull’importanza di postura e movimenti corretti. Secondo l’autorevole ente, una camminata salutare richiederebbe movimenti molto leggeri e morbidi. In particolare del piede, dovremmo appoggiare prima il tallone e poi la punta, evitando la calata pesante a terra. La postura corretta del piede durante la camminata sarebbe quindi molto importante. E ci sarebbe una ulteriore indicazione da aggiungere a questo discorso.

Molti sanno che camminare fa bene ma pochi conoscono il segreto che eviterebbe dolori alla schiena e alle anche

La Fondazione Veronesi avrebbe accennato all’appoggio corretto della punta dei piedi a terra, durante la camminata. Non tutti sarebbero a conoscenza dei vantaggi di un corretto appoggio del piede a terra, durante una passeggiata. Soprattutto l’appoggio corretto delle punte potrebbe rinforzare le arcate plantari. Questo aiuterebbe il corpo nel sostenere al meglio le gambe. La conseguenza potrebbe essere una riduzione di una eventuale condizione dolorosa delle anche. Ma anche di dolori alle caviglie e alla schiena. Camminare appoggiando bene le punte dei piedi, ovvero le dita, quindi, potrebbe aiutare chi soffre di mal di schiena e dolore alle anche.

Dunque, molti sanno che camminare fa bene ma pochi conoscerebbero come farlo nel modo giusto, per ottenere eventualmente dei vantaggi molto importanti. Ricordiamo, però, che anche una semplice attività come la camminata andrebbe commisurata alle proprie capacità ed esigenze di salute. E certamente anche in base all’età. Per questo motivo, l’eventuale decisione di dedicarsi a lunghe camminate quotidiane andrebbe discussa con il proprio medico.

Approfondimento

Per alcuni camminare allunga la vita e fa bene alla circolazione ma pochi conoscono un errore fatale che potrebbe essere controproducente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te