Molti ignorano il proprio ascendente che differenzia il segno zodiacale ed ecco come calcolarlo

In tanti sono appassionati di oroscopo poiché mossi dalla curiosità di scoprire cosa gli astri riserveranno in futuro. Infatti, la presenza dei pianeti o il loro domicilio nel segno porta il flusso coinvolgente su quel determinato segno zodiacale.

Chi è appassionato di oroscopo conosce già le caratteristiche di ciascun segno zodiacale, eppure molti ignorano il proprio ascendente che differenzia il segno zodiacale ed ecco come calcolarlo.

L’ascendente

Il termine ascendente deriva da ascendere, che significa salire. In astrologia questo coincide con il sorgere del segno zodiacale nel momento della nascita. Ecco perché è importante conoscere l’ora esatta della propria venuta al Mondo, per calcolare quale segno sorgeva in quell’istante e che era visibile all’orizzonte. Quel segno è il nostro ascendente ed è importante conoscerlo poiché è quello che differenzia il proprio segno zodiacale. Infatti, è vero che ogni segno ha le proprie caratteristiche ma le differenze (visto che non tutti siamo uguali) sono date dall’ascendente.

Ciò significa che, per esempio, tutti i nati sotto il segno del Capricorno non hanno lo stesso carattere, gli stessi valori, gli stessi pensieri. Avranno in comune le caratteristiche principali, ma ciò che differenzia ciascun carattere è l’ascendente.

Molti ignorano il proprio ascendente che differenzia il segno zodiacale ed ecco come calcolarlo

Per calcolarlo ci sono dei passaggi fondamentali da considerare. Per calcolare l’ascendente è necessario, oltre l’orario di nascita, anche la città. Perché?

Perché qualora fossimo nati in un giorno in cui vi era l’ora legale, nel calcolo dobbiamo sottrarre quell’ora per tornare all’orario solare. La città natale, invece, è importante perché l’ora locale cambia, appunto, a seconda della longitudine, il cui grado corrisponde a circa 4 minuti.

Per calcolare l’ascendente è necessario conoscere il tempo siderale, che insieme all’ora locale dà luogo all’ora siderale, la quale coincide con il tempo esatto del nostro ascendente.

Il tempo siderale

A Gennaio il tempo siderale va da 6,36 a 8,34; a Febbraio oscilla tra 8,38 e 10,29; invece, a Marzo tra 10,33 e 12,30; ad Aprile tra 12,36 e 14,29; a Maggio tra 14,33 e 16,32; a Giugno tra 16,36 e 18.30.

E ancora, a Luglio tra 18,34 a 20,33; ad Agosto tra 20,37 e 22,55; poi, a Settembre tra 22,39 e 0,34; a Ottobre tra 0,37 e 2,36; a Novembre tra 2,39 e 4,34 e infine a Dicembre tra 4,38 e 6,36.

Le cose possono variare, come abbiamo visto, perché bisogna sottrarre qualcosa o non sottrarre nulla, aggiungere o meno, a seconda del tempo siderale, dell’ora locale e della città. In ogni caso, gli ascendenti dovrebbero essere così ripartiti:

  • Ariete tra le 18:01 e le 18:59;
  • Toro tra le 19:00 e le 20:17;
  • Gemelli tra le 20:18 e le 22.08;
  • Cancro tra le 22:09 e le 00:34;
  • Leone tra le 00:35 e le 03:17;
  • Vergine tra le 03:18 e le 06:00;
  • Bilancia tra le 06:01e le 08:43;
  • Scorpione tra le 08:44 e le 11:25;
  • Sagittario tra le 11:26 e le 13:53;
  • Capricorno tra le 13:54 e le 15:43;
  • Acquario tra le 15:44 e le 17:00;
  • Pesci tra le 17:01 e le 18:00.

Approfondimento

Questi 3 segni zodiacali sono i più bravi sotto le coperte e uno è davvero inaspettato da rimanere a bocca aperta

Consigliati per te