Metodi ecologici e naturali per sbiancare il WC e pulire il fondo nero

wc water

Uno dei problemi classici della pulizia della casa è il bagno. Si tratta di uno degli ambienti dove vengono accumulati in assoluto più germi e batteri. Anche per questo motivo, è l’ambiente di casa che va tenuto pulito il più possibile. Con il passare del tempo, qualsiasi water tende ad ingiallire. Ci si può impegnare tantissimo, ma il risultato rimarrà sempre lo stesso: un wc sporco del quale doversi occupare. Eppure ci sono varie strade da scegliere ed ecco i metodi ecologici e naturali per sbiancare il WC. Ed alcuni dei metodi più semplici per ottenere questo risultato.

Anzitutto, da cosa dipende quando il water ingiallisce o annerisce? Principalmente il nemico numero uno è il calcare. In base alla zona in cui si vive, la durezza dell’acqua può cambiare e questo valore determina la quantità di calcare che l’acqua deposita. Più è dura l’acqua, più calcare verrà depositato nei sanitari e non solo. Bisogna stare attenti anche alle tubature per evitare spiacevoli inconvenienti. Gli accumuli di calcare infatti possono provocare delle incrostazioni così gravi da compromettere il regolare utilizzo dell’impianto idrico. Fortunatamente, anche in questo aspetto della vita i classici rimedi della nonna vengono in aiuto. Come detto, si tratta di soluzioni naturali ed ecologiche che non prevedono quindi l’utilizzo di strumenti chimici inquinanti.

Metodi ecologici e naturali per sbiancare il WC e pulire il fondo nero

Un primo metodo molto efficace consiste nell’utilizzare il percarbonato. Per ottenere la massima efficacia bisogna utilizzare dell’acqua calda. Non deve essere bollente, ma l’alta temperatura aiuta, perché è in questa condizione che il percarbonato agisce al meglio. Una volta ottenuta l’acqua calda, che sia attraverso il rubinetto o scaldandola al fuoco, bisogna versarla nel gabinetto che si intende ripulire. A questo punto si possono aggiungere circa 50 o 60 grammi di percarbonato. Con l’aiuto dello scopettino per pulire, bisogna agitare la soluzione per far sciogliere il per carbonato. Lo scopettino si può lasciare nell’acqua così trattata per fare igienizzare anche quello. Ora basta lasciare agire per almeno due ore, meglio però per tutta la notte.

Non serve l’acqua ossigenata né l’acido muriatico

Un altro metodo consiste nell’utilizzare il borace, una sostanza naturale che si trova in commercio come una polvere. È un composto del boro prodotto dalla reazione dell’acido borico e della soda e possiede proprietà disinfettanti e sbiancanti. Utilizzarlo è molto semplice: basta realizzare un composto di borace e succo di limone. Due bicchieri del primo e un bicchiere del secondo, mescolati insieme, formeranno una pasta cremosa da spalmare direttamente sulle macchie malefiche. Il limone ha un’efficacia sbiancante, mentre il borace ha quella smacchiante. Nessun fondo nero riuscirà a resistere a questa combinazione, neanche quelli più ostinati.

Lettura consigliata

Water a prova di calcare con un trucco che renderà le superfici splendenti

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te