Mercati: i rialzi dell’anno sono solo all’inizio

Risorgono le paure da coronavirus sui mercati. Alle 15, infatti, Piazza Affari perde lo 0,3%. Intanto lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, scende ulteriormente segnando 128,7 punti, sotto quota 130. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si registra lo 0,884%.

I mercati del resto del Vecchio Continente

Stessa storia anche per le altre piazze di scambio del Vecchio Continente, tutte in rosso a cominciare da quella inglese. Il Ftse 100 di Londra infatti registra un pesante -1,4% mentre il Cac 40 di Parigi si limita a -0,6% e il Dax di Francoforte imita PIazza Affari con un -0,3%.

Wall Street

Sotto pressione anche Wall Street. Infatti alle 15 (ora italiana) i futures S&P500 e del Dow segnano un -0,5% mentre quelli del Nasdaq -0,67%.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra le ultime raccomandazioni a Piazza Affari sono da segnalare i rating buy di Banca Imi su Banca Bpm (MIL:BAMI) con target price di 2,80 euro e Telecom Italia a 0,62 euro. Da evidenziare il rating add su Ferrari con target price di 180 euro mentre Banca Akros vota un accumulate su Unicredit con target a 15 euro.

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le ultime raccomandazioni a Wall Street è da citare la  pioggia di conferme quasi tutte positive su Cisco Systems Inc. Il titolo è Outperform per Raymond James anche se il suo target è stato abbassato a $ 54 da $ 55. Nomura Instinet invece ha mantenuto il rating Neutral aumentando anche il t.p a a $ 47 da $ 45 mentre Credit Suisse ha confermato il suo Neutral ma ha abbassato il prezzo target a $ 45 da $ 46.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico

Tra gli appuntamenti macro di oggi si segnala, dalla Germania, l’1,7% dei prezzi al consumo di gennaio (a/a) in rialzo sull’1,5% della precedente rilevazione. In aumento anche i prezzi al consumo in Usa (a/a) a 2,5% contro il 2,3% di una anno fa. Per domani, invece, ci saranno numerosi dati macro, in particolare il Pil del quarto trimestre (dato provvisorio) per Germania ed Eurozona. Dato provvisorio anche per l’occupazione europea mentre per l’Italia saranno resi noti i numeri della bilancia commerciale di dicembre. Per gli Usa le vendite al dettaglio e i prezzi import/export di gennaio, oltre alla produzione industriale del primo mese 2020.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati

Mercati: i rialzi probabilmente continueranno

I ritracciamenti vanno comprati in ottica di medio lungo termine in quanto si proiettano i massimi annuali fra agosto e dicembre.

I mercati odierni sono stati espressione della forza che attendiamo da ora in poi.

Occhio a FCA e Telecom Italia e forse è arrivato il momento di alcune small cap fra cui Immsi e Iren.

Cosa farà cambiare lo scenario e  invece porterà a un’inversione ribassista?

Chiusure di contrattazione del 14  febbraio  inferiori  a:

S&P 500

3.316

Dax Future

13.420

Eurostoxx Future

3.770

Ftse Mib Future

24.510

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.