Lucidare le scarpe in maniera naturale e renderle nuove senza spese eccessive

C’erano una volta quelle botteghe artigianali che facevano parte della nostra gioventù. Non parliamo solo delle drogherie in cui si poteva trovare davvero di tutto, ma anche dei mitici calzolai. Quelle botteghe spesso anguste e minuscole in cui bravissimi operai con l’arte della riparazione si occupavano delle nostre scarpe. Quando non c’era l’invasione di prodotti asiatici e comperare delle scarpe significava prediligere la qualità italiana, cercando di farla durare. Dalla semplice sostituzione del tacco, alla riparazione vera e propria della scarpa, il calzolaio si occupava di mantenere in vita le nostre scarpe. Fortunatamente tanti italiani investono ancora in questo accessorio e quindi devono occuparsi della sua integrità. Per questo andremo a vedere oggi come potremmo mantenere lucide e brillanti le nostre scarpe ma con prodotti naturali.

Olio di oliva e limone per far brillare le scarpe

Da buoni mediterranei i nostri nonni ci hanno insegnato che proprio due prodotti della nostra terra sarebbero perfetti per aiutare la lucidatura delle scarpe. Se vogliamo cercare di mantenere le nostre scarpe belle in maniera naturale, ecco venirci incontro il limone e l’olio d‘oliva. L’importante è che la parte di olio superi di quasi il doppio quella del limone. Possibilmente utilizzando il succo di quest’ultimo fresco e magari da coltivazione biologica. Mescolando i nostri ingredienti e usando uno straccio morbido e pulito ecco che andremo a ripulire le scarpe, facendole diventare lucide come se fossero nuove. Cercare di far durare di più le cose e risparmiare anche in casa sono ormai cose davvero importanti.

Lucidare le scarpe in maniera naturale e renderle nuove senza spese eccessive

Se abbiamo acquistato un paio di scarpe di un certo valore e vogliamo prenderci cura anche del nostro investimento, ecco che possiamo fare un salto in toilette. Tra i prodotti che utilizzano infatti le nostre signore ce n’è uno particolarmente consigliato per curare la pelle della scarpa. Ci riferiamo al semplicissimo e altrettanto comune latte detergente. Magari ci sarà proprio capitato da bambini di vedere la nonna che con un po’ di cotone e il latte detergente si metteva a pulire e ammorbidire le scarpe di casa. Nel caso in cui sulla scarpa ci siano delle tracce di fango che non vogliono venir via, potrebbe venirci incontro anche l’aceto bianco. Ricordandoci però di non esagerare con la quantità, usandone giusto una dose minima sempre su uno straccetto pulito o su del cotone

Usare l’olio di ricino per ravvivare il cuoio

Lucidare le scarpe in maniera naturale e renderle nuove senza spese eccessive utilizzando anche il famigerato olio di ricino. Questo è sicuramente uno dei sistemi più antichi delle nostre famiglie e da solo, o assieme un po’ di alcol, proteggerebbe il cuoio della nostra scarpa. Usando questa miscela, sempre assieme a un panno pulito, la pelle della nostra scarpa trarrebbe giovamento, mantenendosi morbida e idratata.

Lettura consigliata

Idee economiche per scaldare casa senza il riscaldamento e risparmiare gas

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te