L’oro conferma le sue ambizioni rialziste e punta obiettivi ben oltre i 2.000 dollari

Settimana scorsa scrivevamo che quella successiva sarebbe stata decisiva per le ambizioni rialziste dell’oro. Dopo che una settimana è trascorsa l’oro conferma le sue ambizioni rialziste e punta obiettivi ben oltre i 2.000 dollari.

Come già scritto nelle settimane precedenti, i prezzi dell’oro stanno salendo a causa dell’impennata dell’inflazione globale, dei dati deboli degli Stati Uniti, dell’aumento della domanda industriale di oro e argento e della domanda di investimenti in lingotti. Secondo gli analisti questi fattori saranno ancora in essere per i prossimi mesi. Questo rally dei prezzi dell’oro e dell’argento, quindi, dovrebbe continuare fino all’inizio del prossimo anno. Questo scenario è confermato dalla stagionalità dell’oro che, come si vede dal grafico riportato qui di seguito, ha nei mesi di dicembre e, in special modo, di gennaio un’elevata probabilità di chiudere il mese al rialzo.

blank

L’oro conferma le sue ambizioni rialziste e punta obiettivi ben oltre i 2.000 dollari: le indicazioni dell’analisi grafica

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 12 novembre in rialzo dell’o 0,25% rispetto alla seduta precedente a quota 1.868,5 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un rialzo del 2,85%

Time frame giornaliero

Dopo ben sette sedute consecutive al rialzo, cosa che non si vedeva dal luglio 2020, la proiezione in corso è rialzista. L’aspetto importante, però, è stato il superamento di area 1.852,5 dollari. Questo break rialzista ha aperto le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo obiettivo di prezzo in area 1.948 dollari. La massima estensione del rialzo, poi, si trova in area 2.041,5 dollari.

I ribassisti potrebbero prendere il sopravvento solo nel caso di chiusure settimanali inferiori a 1.852,5 dollari..

oro

Time frame settimanale

Le quotazioni dell’oro hanno superato la forte resistenza in area 1.824,4 dollari e adesso sono dirette, senza più ostacoli lungo il loro cammino, verso il I obiettivo di prezzo in area 1.920,9 dollari. Gli obiettivi a seguire sono in area 2.159,7 dollari (II obiettivo di prezzo) e 2.398,4 dollari (III obiettivo di prezzo).

Solo una chiusura settimanale inferiore a 1.742 dollari metterebbe in crisi lo scenario rialzista. In questo caso le quotazioni si dirigerebbero verso gli obiettivi indicati in figura dalla linea tratteggiata rossa.

oro

Time frame mensile

La chiusura di novembre sarà decisiva. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono arrivate a contatto con la resistenza in area 1.880 dollari. Una chiusura superiore a questo livello aprirebbe le porte al raggiungimento di area 3.500 dollari. In caso contrario si continuerebbe al ribasso verso gli obiettivi indicati in figura.

oro

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te