Lo straordinario motivo per cui tutti stanno appendendo le orchidee in questo modo 

Per coltivare una qualsiasi pianta bisogna disporre di terriccio e di un vaso. Questi sono gli elementi essenziale per la crescita in salute di ogni pianta fiorita. Ma se esistessero alcune specie in grado di sopravvivere con pochissimo terreno e senza neppure un vaso? Ecco lo straordinario motivo per cui tutti stanno appendendo le orchidee in questo modo. Si tratta di una particolare modalità di coltivazione di questo fiore dall’indiscussa eleganza.

Orchidee su zattera

Il loro nome è “orchidee epifite” e la loro terminologia greca richiama la caratteristica di questa pianta. Questa orchidea nasce storicamente come una sorta di parassita degli alberi. A contatto con questi ultimi riesce a trarre la linfa vitale necessaria per vivere direttamente dall’arbusto. Per questo motivo basta fare una passeggiata in un vivaio per notare la presenza di orchidee appese in alto e senza vaso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Si tratta delle orchidee su zattera ed è questo lo straordinario motivo per cui tutti stanno appendendo le orchidee in questo modo. Chi ha esigenze di spazio o vuole una coltivazione scenografica dovrebbe prediligere questo tipo di pianta. Ecco tutto quello che occorre sapere.

Coltivazione su corteccia

Questo è l’ambiente perfetto per le orchidee epifite perché esse ritornano al loro stato naturale di crescita. Basterà posizionarle sulla corteccia di un albero (magari una quercia da sughero) e coltivarle semplicemente appese. È possibile acquistarle già su corteccia in vivaio oppure realizzare il loro habitat naturale in modo autonomo.

In questo caso, una volta individuata la corteccia giusta, occorrerà collocare tra questa e l’orchidea uno strato di sfagno. Bisognerà stendere le radici lungo la corteccia e bloccarle con un filo di pesca senza danneggiarle e coprirle nuovamente con sfagno. Consigliamo di nebulizzare acqua ogni giorno. Dopodiché è possibile appendere e collocare la pianta praticamente ovunque.

I vantaggi

Il vantaggio di questa tecnica di coltivazione è innanzitutto nello spazio. È facile riempire anche le case più piccole di splendide orchidee. La coltivazione è molto più semplice perché la pianta non subirà ristagni d’acqua. Un terzo vantaggio è quello estetico dato dalla possibilità di appenderla ovunque e collocarla in graziose ceste sospese o in vasi e contenitori trasparenti.

Tra le varietà adatte a questa tecnica di coltivazione l’Epidendrum, Bulbophyllum e la Phalaenopsis. E per conoscere un rimedio casalingo grazie al quale eliminare il calcare dalle foglie delle orchidee consigliamo la lettura di questo articolo.

Consigliati per te