Lo gnomo di primavera è la decorazione fai-da-te per far felici i bambini e decorare casa con i ritagli di stoffa

In questo articolo vi proporremo una semplice idea fai-da-te per decorare la casa o la cameretta dei bambini. Il materiale è solo frutto di riciclo e quindi è a costo zero.

Ci occorrerà una calza di filanca colorata spessa inutilizzabile perché smagliata; uno spago; una pistola per colla a caldo oppure ago e filo; un filo di lana giallo, bianco o arancione; un ritaglio di vecchi collant rotti color carne; un quadrato di feltro tinta unita, ma va bene anche del pile (un vecchio plaid, ad esempio, o una ciabatta in feltro irrecuperabile), un po’  di imbottitura di un cuscino che non si utilizza più oppure ovatta; una manciata di sale grosso.

Procedimento

Lo gnomo di primavera è la decorazione fai-da-te per far felici i bambini e decorare casa con i ritagli di stoffa, partiamo con la realizzazione!

Prendiamo il collant di filanca e tagliamo la gamba integra all’altezza della coscia più o meno. Inseriamo all’interno della calza del sale grosso (5 cucchiai andranno bene). Ricopriamo il sale (che serve a dare stabilità), inserendo nella calza almeno 20 cm di imbottitura od ovatta. Con lo spago chiudiamo il collant tagliato. Il collant deve avere i colori della primavera.

A questo punto, fatto il corpo del nostro gnomo di primavera, passiamo al cappello. Con il quadrato di feltro, andiamo a formare un cono che fisseremo con la colla a caldo oppure con qualche punto, cucendo solo il retro.

Livelliamo il cappello conico alla base che dovrà essere circolare, tagliando la stoffa in eccesso. Andremo, quindi, ad inserire il cappello a cono sulla base dello gnomo fatto con il collant.

Il nostro spring tomte, come lo chiamano in Svezia, sta prendendo forma.

Aggiungiamo naso e barba

Andiamo, però, ad aggiungere naso e barba.

Il naso si realizza così: si utilizza un quadrato di collant, gambaletto, una calza rotta e smagliata. Tagliamo questo tessuto acrilico in un quadrato di circa 5 per 5 cm. Posizioniamo al centro un po’ di ovatta. Chiudiamo a mo’ di fagotto, chiudendo con lo spago.

Tagliamo il tessuto in eccesso. Anche in questo caso, salderemo con la colla a caldo il nasino a patata dello gnomo e lo inseriremo appena sotto il bordo del cappello conico.

Non ci resta che dotarlo di barba o treccine nel caso delle signore gnome.

Prendiamo il filo di lana e tagliamo delle strisce di lana di circa sette centimetri. Li uniamo alla stessa altezza e fermiamo una parte con lo spago in modo da ottenere una specie di scopetta. Pettiniamo delicatamente i fili di lana (le estremità libere) e poi andiamo a fissare, sotto al naso, e sotto al bordo del cappello, la barba con colla a caldo o ago e filo.

Non ci resta che decorare il nostro gnomo con qualche fiore in feltro o fiore secco.

Ecco le istruzioni per un lavoretto primaverile. Lo gnomo di primavera è la decorazione fai-da-te per far felici i bambini e decorare casa con i ritagli di stoffa! Ottimo anche come fermaporta!

Consigliati per te