L’incredibile rivoluzionaria scoperta che ci fa mettere dell’olio vegetale in mezza arancia e risparmiare con poco

L’illuminazione artificiale ha preso il sopravvento. Pare che l’inquinamento luminoso sia uno dei problemi cruciali dell’ecologia. Infatti, l’impatto sul nostro pianeta è spaventoso. Contemporaneamente, la luce elettrica grava enormemente anche sul nostro portafoglio.

Ecco perchè, trovare un modo per risparmiare sull’uso dell’elettricità ridurrebbe le spese e aiuterebbe la natura a risollevarsi. Ci sono vari modi per risparmiare sull’illuminazione elettrica, specialmente quella notturna. Sfruttare al massimo le potenzialità della luce diurna è una di queste. Un’altra è l’uso di pannelli solari.

La sera, invece, quando non si necessita di una grande illuminazione, usiamo le candele. Come facevano i nostri nonni, accendere qualche candela costa poco e garantisce la luce necessaria a molte attività. In questo articolo, descriviamo la tecnica per costruire delle candele profumate fai da te con solo 2 oggetti. Ecco l’incredibile rivoluzionaria scoperta che fa mettere dell’olio vegetale in mezza arancia e altre idee per risparmiare sulla luce.

L’incredibile rivoluzionaria scoperta che ci fa mettere dell’olio vegetale in mezza arancia e risparmiare con poco

Si sarà sorpresi di scoprire che la buccia di arancia e pompelmo può diventare una suggestiva candela. Tutto parte da un’arancia. La prima cosa da fare è tagliarla a metà, mangiarla o farsi una buona spremuta. Ecco cosa fare subito dopo.

Dopo aver spremuto o mangiato la polpa, con un coltello affilato si dovrà eliminare quella eccedente senza intaccare la parte esterna. Inoltre si deve cercare di lasciare intatto anche lo stelo centrale. Si consiglia di iniziare incidendo il bordo esterno e aiutarsi con un cucchiaio. In questo modo si ricaverà una piccola coppetta con uno stoppino naturale.

Una volta fatto ciò, si prosegue riempiendo la mezza arancia con dell’olio vegetale. È possibile aggiungere erbe aromatiche e fiori all’olio per ottenere un bouquet di profumi più ricco. Adesso è sufficiente accendere lo stelo.

Altre idee creative per avere luce a costo zero

Esistono altri metodi per dar vita a candele casalinghe utilizzando dell’olio vegetale. Le scatolette di tonno sono un esempio perfetto di creatività al servizio del risparmio. Una volta aperta e consumato il contenuto, bisognerà lavare bene la scatoletta.

Il coperchio non andrà buttato via. Al contrario verrà forato al centro e si userà per bloccare lo stoppino. Lo stoppino può essere creato a partire da un pezzetto di stoffa vecchia arrotolata e impregnata di olio da cucina. Adesso basterà riempire la lattina di olio, coprirla col coperchio e accendere la candela.

Con la stessa tecnica si possono sfruttare vecchi barattoli in vetro e bottiglie. Ma l’idea più creativa e strana è quella che usa vecchie lampadine riempite di olio da cucina. Lampadine che illuminano senza luce elettrica.

Consigliati per te