Le formiche metteranno le ali alle zampe e fuggiranno all’istante annusando l’inebriante profumo di questa erba aromatica facile da coltivare

Avere una casa che risplende come un diamante è il sogno di molti di noi. Per questo, vestendo i panni di una moderna Cenerentola, ci impegniamo in pulizie ordinarie e straordinarie, nel rassettare e nel lucidare ogni angolo. In più, solitamente, una generosa dose del nostro impegno è dedicata al profumare ogni ambiente a lungo e velocemente.

Tuttavia, a disturbare questo idilliaco sogno, creando un certo disordine e un po’ di sporcizia, potrebbero essere delle file, ordinate e lunghissime, di insettini neri e piccolini: le formiche. Queste, proprio con l’arrivo della bella stagione, cercano riparo dal caldo e cibo “espresso” all’interno delle nostre case. Così, non è difficile vederle migrare dai giardini e dai balconi per ritrovarcele praticamente dappertutto.

Nonostante ciò, potremmo sbarazzarcene al volo, o cercare di prevenire una loro invasione, grazie ad una comunissima pianta aromatica.

Le formiche metteranno le ali alle zampe e fuggiranno all’istante annusando l’inebriante profumo di questa erba aromatica facile da coltivare

Le formiche, come molti altri insetti, avrebbero un olfatto particolarmente sensibile. Per questo, ci sarebbero una serie di odori che sarebbero in grado di disturbarle, metterle in fuga o disincentivare la sgradita visita.

Alcuni di questi sarebbero quelli emanati da alcune piante o erbe aromatiche, che comunemente coltiviamo in balcone o giardino. Tuttavia, non si tratterebbe né della menta, né della maggiorana e neanche dell’alloro.

Il nostro nuovo repellente, allora, sarebbe la pianta di origano, poco diffusa, facile da coltivare e le cui foglie fresche sarebbero ancora più saporite di quelle essiccate.

Cure e mantenimento

Coltivare l’origano, pianta perenne tipica delle zone mediterranee, sarebbe un gioco da ragazzi. Innanzitutto, questa erbetta aromatica potrebbe stare tranquillamente in vaso così come in piena terra. A tal proposito dovremmo scegliere un terriccio comune che andrebbe arricchito con poco compost e reso ben drenante con la perlite espansa da giardinaggio.

Per quanto riguarda la posizione, non sarebbe un problema il sole diretto così come il vento o il freddo dell’inverno. Tuttavia, una leggera pacciamatura sarebbe consigliata da dicembre a marzo. Infine, per quanto riguarda l’innaffiatura, l’origano non temerebbe la siccità. Nonostante ciò, dovremmo innaffiarlo più regolarmente possibile, senza abbondare con le quantità d’acqua e senza lasciare ristagni.

Uso contro le formiche

Quindi, le formiche metteranno le ali alle zampe e fuggiranno all’istante fiutando nell’aria l’odore di questa pianta aromatica molto utilizzata nella cucina italiana. Per far funzionare questo repellente naturale basterebbe semplicemente posizionare l’origano nei luoghi dai quali le formiche potrebbero facilmente accedere. Per esempio, potremmo tenerlo sui davanzali, in balcone, ma anche all’ingresso di casa o vicino le porte finestre.

Infine, anche per scacciare quelle già presenti, potremmo far seccare qualche rametto da tenere in cucina, in dispensa, nel bagno e in ogni angolo della casa.

Lettura consigliata

Basta potos e sansevieria, è questa la pianta da interni che sta conquistando il mondo intero perché bellissima e resistente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te