Basta ammorbidente e bicarbonato, ecco come profumare tutta la casa a lungo e velocemente con questo brillante trucchetto di riciclo

Avere una casa che profuma sempre di pulito e che emana odori celestiali come se fosse un piccolo diffusore sarebbe un sogno.

Tuttavia, questa visione fantastica cerchiamo di trasformarla in realtà con ogni mezzo a nostra disposizione.

Per esempio, possiamo accendere delle candele, utilizzare l’incenso o i classici profumatori artificiali e sfruttare ancora per un po’ il calore dei termosifoni.

Inoltre, se questa lista “anti-puzza” non fosse sufficiente, potremmo aggiungere il fai da te con la creazione di deodoranti a base di ammorbidente o bicarbonato.

Dunque, per realizzare il nostro sogno impregnato di fragranze sublimi ci sarebbero centinaia di metodi a nostra disposizione.

Forse, però, quello che scopriremo in questo articolo non l’abbiamo ancora provato.

Basta ammorbidente e bicarbonato, ecco come profumare tutta la casa a lungo e velocemente con questo brillante trucchetto di riciclo

Come anticipato dal titolo attingeremo al vastissimo mondo del riciclo creativo, che permette di dare sfogo alla nostra fantasia recuperando oggetti destinati alla pattumiera.

In questo caso, con l’unico obiettivo di profumare ogni angolo della casa, salveremo da questo triste destino un prodotto davvero comune.

Si tratta della saponetta solida, in particolare di quella che sta per finire, quel pezzettino sottile che spesso buttiamo in anticipo.

A partire proprio da questa, e dall’insieme degli spezzoni sparsi in bagno, creeremo delle nuove saponette super profumate.

Occorrente

  • saponette quasi finite;
  • stampi in silicone per saponette;
  • olio essenziale a piacere;
  • 2 pentolini;
  • un vecchio cucchiaio.

Suggerimenti

Prima di entrare in azione, ecco alcuni consigli preliminari.

Se non avessimo gli stampi in silicone, oppure non volessimo acquistarli, potremmo utilizzare le formine con cui facciamo i biscotti.

In questo caso ci servirà anche una teglia foderata con carta forno dove disporre le formine per farle asciugare senza che rimangano incollate.

Poi, per quanto riguarda l’olio essenziale possiamo scegliere quello che più ci piace oppure optare per alcuni tra i più profumati e persistenti che sarebbero:

  • lavanda;
  • rosa;
  • sandalo;
  • limone;
  • vaniglia;
  • pino.

Procedimento

La prima cosa da fare è sciogliere gli avanzi di saponette a bagnomaria.

Quindi, riempiamo una pentola d’acqua e al suo interno mettiamo un’altra pentola con dentro le saponette.

Accendiamo il fornello, tenendo il fuoco basso, e aspettiamo che si sciolgano mescolando di tanto in tanto.

Appena diventano liquide, aggiungiamo qualche goccia di olio essenziale, circa due per ogni avanzo.

Infine, riempiamo gli stampi e aspettiamo che le saponette tornino perfettamente solide e asciutte prima di tirarle fuori e metterle in funzione.

Allora, è proprio il caso di dirlo: basta ammorbidente e bicarbonato e via libera a queste nuovissime saponette di riciclo ultra-profumate.

Queste le possiamo mettere in ogni punto della casa, come bagno, cucina, soggiorno e camera da letto, purché lontane da fonti di calore.

Inoltre, possiamo anche inserirle all’interno di armadi, cassetti e scarpiere per profumare vestiti e scarpe, magari anche durante il cambio di stagione.

Approfondimento

La soluzione 3 in 1, naturale ed economica, per profumare armadio e cassetti, eliminare la muffa e tenere lontane le tarme

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te