Basta potos e sansevieria, è questa la pianta da interni che sta conquistando il mondo intero perché bellissima e resistente

Il conto alla rovescia per l’inizio dell’estate è ormai finito e questa stagione ci terrà compagnia fino a settembre inoltrato. Ciò, sia per chi vive in appartamento che in villa, significa conquistare qualche metro quadro in più e cioè quelli di balcone e giardino. Questi spazi esterni diventano, infatti, nuove stanze della casa, nelle quali trascorrere piacevoli ore al fresco. Per questo motivo, ci adoperiamo nel renderli accoglienti e funzionali, ma anche bellissimi selezionando una varietà di rigogliosi fiori e sempreverdi adatti al pieno sole e facili da coltivare.

Tuttavia, così come ci dedichiamo agli spazi all’aperto dovremmo avere un occhio di riguardo anche per l’interno di casa, animandolo con la presenza della natura. Questo significa popolarlo di piante d’appartamento, amanti del caldo e dell’umidità. Tra le più famose ritroviamo, per esempio, il potos, dal portamento rampicante o ricadente, e la sansevieria conosciuta anche come “lingua di suocera”. Meno conosciuta, invece, è la varietà che scopriremo nell’articolo di oggi, perfetta per arredare con stile ogni stanza e creare un angolo verde bello come quello esterno.

Basta potos e sansevieria, è questa la pianta da interni che sta conquistando il mondo intero perché bellissima e resistente

Il nome di questa meravigliosa pianta, che sta letteralmente spopolando, è Pteris cretica.  Si tratta di una varietà molto particolare di felci di origine tropicale, che rientrerebbe nella categoria delle piante perenni. Alla vista, la Pteris cretica appare slanciata, anche se raggiungerebbe un’altezza massima di 30-40 centimetri, e ricoperta di foglie vistose.  Queste sono piatte e frastagliate lungo i bordi, hanno una forma allungata e spesso terminano a punta. La vera particolarità, però, sarebbe il loro colore, una tonalità di verde particolarmente acceso che, al centro della foglia, diventa bianco crema.

Una specie ideale anche per i meno esperti

Allora, basta potos e sansevieria, è questa la pianta da interni dalla bellezza unica che chiunque ci invidierà. La Pteris cretica, però, non starebbe conquistando sempre più cuori solo per il suo delizioso aspetto esteriore ma anche perché sarebbe facile da coltivare. Innanzitutto, dovremmo collocarla in una zona della casa particolarmente luminosa ma a debita distanza dai raggi del sole. Poi, dovremmo trovarle un habitat che sia anche caldo, riparato da eventuali correnti d’aria e sufficientemente umido.

A tal proposito potremmo aggiungere nel sottovaso dell’argilla espansa che una volta bagnata con l’acqua d’innaffiatura la farebbe evaporare intorno alle foglie. Per quanto riguarda il terriccio, invece, ne andrebbe bene uno comune, che potremmo miscelare alla torba per renderlo più ricco di nutrimenti. Infine, per quanto riguarda l’innaffiatura non dovremmo eccedere con le quantità d’acqua e dovremmo cercare di lasciare il terreno sempre leggermente umido.

Lettura consigliata 

2 antichi trucchi da contadini per avere pomodori dolci come zucchero senza mettere sale o bicarbonato su radici e terra

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te