Le 4 lauree più richieste per chi vuole trovare lavoro velocemente e quelle con gli stipendi più alti secondo una recente indagine

La domanda che molti ragazzi si pongono e che probabilmente i maturandi di quest’anno inizieranno a farsi a breve è se sia utile laurearsi. Veramente un titolo di laurea aiuta a trovare un posto di lavoro e fa guadagnare di più? Quali sono le lauree più richieste e retribuite? La risposta arriva da un’indagine di AlmaLaurea, consorzio universitario fondato nel 1994, sostenuto dal MIUR e che rappresenta 78 atenei.

Di recente AlmaLaurea ha presentato il ventiquattresimo rapporto sul profilo e le condizioni occupazionali dei laureati in Italia. I dati che emergono dimostrano che chi ha un titolo di laurea troverà più facilmente lavoro, avrà una carriera soddisfacente e una retribuzione crescente. Nel 2021 il tasso di occupazione nella fascia di età 20-64 anni era del 79% per i laureati a fronte del 65% dei diplomati.

Le 4 lauree più richieste per chi vuole trovare lavoro velocemente e quelle con gli stipendi più alti secondo una recente indagine

Entrando più nel dettaglio a un anno dal conseguimento del titolo di laurea quasi il 75% dei laureati di primo livello trova lavoro. Anche il 75% dei laureati di secondo livello, quindi con qualifica specialistica o magistrale, trova lavoro entro un anno dalla laurea.
La percentuale degli occupati con un titolo di laurea sale notevolmente allargando l’orizzonte temporale. Infatti secondo il report entro cinque anni quasi il 90% dei laureati di primo livello e l’88% dei laureati di secondo livello, trova un’occupazione.
Anche i dati sulla retribuzione mensile sono molto interessanti. Mediamente un laureato di primo livello appena entrato nel mondo del lavoro guadagna intorno a 1.340 euro. Un laureato di secondo livello guadagna circa 1.400 euro.

Quali sono le lauree più ricercate, quelle che favoriscono più velocemente l’ingresso nel mondo del lavoro? Tra le 4 lauree più richieste svettano i dottori in IT. Il 95% dei dottori in informatica e tecnologia (IT) ha trovato lavoro entro 5 anni dalla laurea. Questa percentuale è del 94,8% per gli ingegneri industriali e dell’informazione e del 93,6% per architetti e ingegneri civili. La percentuale scende al 91,6% per laureati nel settore economico e all’89,4% per chi lavora nel settore scientifico.

In fondo a questa classifica ci sono i laureati in materie letterarie, umanistiche e della formazione.

L’ottanta per cento dei laureati in queste materie ha trovato lavoro dopo 5 anni

I laureati nelle discipline tecniche trovano più facilmente e velocemente lavoro ed hanno anche la retribuzione più alta. Un ingegnere industriale e dell’informazione è quello che guadagna di più con uno stipendio medio mensile che sfiora i 1.900 euro. Un dottore in informatica guadagna mediamente 1.850 euro e un laureato in economia circa 1.700 euro. Sempre secondo i dati di AlmaLaurea, un dottore in architettura e ingegneria civile guadagna mediamente 1.680 euro. Un laureato in materie scientifiche ha uno stipendio mensile di 1.625 euro. I laureati che guadagnano di meno sono quelli nel settore letterario e umanistico con stipendi medi che vanno da 1.300 a 1.400 euro.

Chi non è interessato alla laurea può tentare questa strada

Il titolo di laurea è una via di accesso privilegiata al mondo del lavoro, ma qualcuno potrebbe preferire un’attività imprenditoriale ad un’occupazione da dipendente. Sappiamo che in Italia avviare un’attività propria è molto complicato specialmente se non si hanno capitali inziali. Ma c’è una semplice soluzione che permette di avviare un’attività imprenditoriale anche con soli 1.000 euro. Con questo sistema, molto diffuso, si può iniziare un business in un settore di successo con pochissimo capitale. Inoltre non è richiesta inizialmente nessun tipo di esperienza.

Approfondimento

5 semplicissime idee per diventare ricco aprendo un’attività con soli 1.000 euro ma anche con meno soldi

Consigliati per te