Lavare sandali con plantare in sughero togliendo macchie e puzza

In estate si suda molto più del solito. I piedi sono una delle parti del corpo che suda maggiormente. Tra l’altro, dà origine a odori tremendamente fastidiosi che, spesso, sono fonte di grande imbarazzo, soprattutto nella sfera della vita privata. A livello di igiene personale, possiamo arginare il problema lavandoci di frequente i piedi con appositi detergenti. Si rivelano assai utili anche vari rimedi naturali, tra cui i pediluvi con l’aceto. Il sudore, però, impregna anche tessuti e materiali. Nel caso specifico dei piedi, va ad inzuppare, spesso macchiandole, le suole delle scarpe. In estate si tende ad indossare scarpe aperte. Sono comode e fresche. Uomini e donne, dresscode sul lavoro permettendo, indossano sandali, o addirittura comode ciabatte aperte.

Calzature comode ma potenziali covi di batteri

Sono le calzature più indicate soprattutto per chi è costretto a stare lunghe ore in piedi, come le parrucchiere e i commessi di negozio. Le calzature più comode in assoluto sono quelle con plantare in sughero. È un materiale naturale e traspirante. Di contro, però, è anche piuttosto delicato e si macchia facilmente. A contatto con l’acre sudore dei piedi, il sughero diventa nero, creando delle antiestetiche macchie scure sulla suola. Inoltre, è bene ricordare che il sughero ha un forte potere assorbente. Quindi, trattiene gli odori e si trasforma in un covo di batteri. Per tutti questi motivi, è molto importante lavare spesso queste calzature nella maniera più adeguata.

Lavare sandali con plantare in sughero togliendo macchie e puzza

Il procedimento è abbastanza facile. Avremo bisogno di pochi e semplici ingredienti naturali che molti di noi avranno già in casa. Per eliminare le impronte nere, dovremo preparare una pasta mescolando del bicarbonato di sodio con un po’ di succo di limone. Cospargere il composto su tutta la superficie annerita e far agire almeno un’ora. Quindi, sciacquare con acqua tiepida e poi far asciugare all’aria aperta. In caso di puzza, è bene utilizzare il bicarbonato in purezza, poiché svolge un’azione antiodore molto potente. Basterà semplicemente spargere sulle suole la polvere bianca. Far agire alcune ore e poi strofinare in maniera energica utilizzando un panno morbido o una spazzola a setole morbide. Volendo, in alternativa al bicarbonato, si potrebbe usare anche l’argilla bianca. Avendo le stesse proprietà del bicarbonato, assorbe e neutralizza i cattivi odori. Al tempo stesso, disinfetta ed igienizza i sandali.

Il sughero ha poi un altro difetto. Tende a seccare e ad indurirsi. In questo caso, i sandali saranno scomodissimi da portare. Inoltre, il materiale può spaccarsi definitivamente. Bisogna quindi intervenire per ammorbidire il materiale. Per tale scopo, dovremo versare qualche goccia di olio d’oliva al centro del plantare e cominciare a massaggiare l’intera superficie usando la mano. Far agire un’intera notte. Con un panno pulito eliminare l’eventuale olio in eccesso. Ed ecco quindi come lavare sandali con plantare in sughero ed anche le ciabatte. Torneranno come nuovi!

Lettura consigliata

Se scarpe e sneackers puzzano tremendamente ecco 4 rimedi naturali per profumare la scarpiera diversi da aceto, limone e bicarbonato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te