Lasciamoci rapire dalle splendide grotte e piscine naturali di questo luogo davvero imperdibile

Nel centro Italia si trova un luogo davvero ricco di storia, ma perfetto se stiamo cercando di staccare la spina. A Viterbo, infatti, si trova un luogo recentemente restaurato ed aperto al pubblico dal fascino davvero indescrivibile.

Se stiamo cercando una vacanza all’insegna del relax e del benessere, questo è il posto perfetto per noi. Scopriamo insieme le Terme dei Papi.

Lasciamoci rapire dalle splendide grotte e piscine naturali di questo luogo davvero imperdibile

Le Terme dei Papi si trovano a Viterbo e sono delle terme romane costruite agli inizi del III secolo a.C. Queste terme devono il loro nome a Papa Niccolò V. Egli rimase conquistato da queste terme a tal punto che fece erigere un palazzo che prese il nome di Bagno del Papa.

Non solo Papa Niccolò V, ma anche altre figure illustri come Dante e Michelangelo furono rapite dal fascino di questo luogo.

Cosa fare alle Terme dei Papi

Lasciamoci rapire dalle splendide grotte e piscine naturali di questo luogo davvero imperdibile. La prima cosa che noteremo sarà l’imponente piscina monumentale.

Quest’immensa piscina d’acqua termale misura oltre 2000 metri quadri ed è alimentata dalla sorgente Bullicame. Questa sorgente alimenta anche i vapori della Grotta Naturale in cui l’umidità raggiunge il 100%.

La grotta scavata nella roccia viva è un bagno turco la cui temperatura arriva a 48 gradi. Questa Grotta Naturale reca benefici alla pelle, ai muscoli, allo scheletro e alle nostre vie respiratorie.

Infine, possiamo fare dei trattamenti con il fango naturale che si estrae dal Laghetto del Bagnaccio. Questi fanghi sono adatti sia a trattamenti estetici, sia per la cura di malattie reumatiche.

Come raggiungerle

Arrivare alle Terme dei Papi non è affatto difficile perché è stato creato un collegamento diretto da Roma.  Infatti, ogni giorno alle 9 del mattino parte un autobus da Piazza del Popolo che in circa 2 ore arriva a destinazione.

Se invece vogliamo partire in automobile da Roma possiamo percorrere la strada regionale Cassia e procedere per Viterbo.

Approfondimento

La chiamano la perla del mezzogiorno francese quest’imperdibile città davvero unica al mondo

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te