La chiamano la perla del mezzogiorno francese quest’imperdibile città davvero unica al mondo

Molti di noi stanno ancora cercando la meta perfetta per le vacanze estive. Oggi la Redazione vuole fare scoprire ai suoi lettori una perla di rara bellezza. Si trova a pochi passi da noi ed è davvero imperdibile. Infatti, in Francia esiste un luogo unico nel suo genere e che richiama turisti da tutto il Mondo.

La chiamano la perla del mezzogiorno francese quest’imperdibile città davvero unica al mondo

Nella regione dell’Occitania e nel dipartimento dell’Aude si trova una città medievale dalla bellezza indescrivibile. Carcassonne è considerata un vero e proprio gioiello: nel 1997 è stata infatti dichiarata patrimonio dell’UNESCO.

Carcassonne è la città fortificata più grande d’Europa e questo la rende così particolare e conosciuta in tutto il Mondo. Possiede una storia davvero straordinaria e le sue architetture ci portano in un’altra epoca.

Storia

Nei secoli Carcassonne ha subito diverse dominazioni: dai Romani ai Visigoti, dai Saraceni fino ai Crociati. Carcassonne fu fondata nel XII secolo ed è proprio questo il periodo in cui raggiunse l’apogeo.

La famiglia Trencavel che esercitava il dominio sul borgo fece erigere il celebre castello e la cattedrale. La famiglia ebbe il controllo di Carcassonne fino al 1209 quando durante la Crociata albigese ne perse il dominio. Simone di Montfort fece uccidere Trencavel ed ampliò le fortificazioni della città. Da qui iniziò un periodo di grande fioritura culturale e Carcassonne divenne un importante luogo per i commerci.

Con il passare dei secoli però perse d’importanza ed arrivò quasi al punto di essere distrutta. Fu così che il governo francese a metà del XIX secolo decise di preservarla e farla restaurare.

Per opera dell’architetto Eugène Viollet-Le-Duc la città fortificata venne completamente ricostruita ed è così che, ancora oggi, rappresenta un caso di studio.

Cosa vedere

La chiamano la perla del mezzogiorno francese quest’imperdibile città davvero unica al mondo. La città fortificata si può visitare a piedi, in questo modo potremo immergerci appieno nella sua atmosfera medievale. La cinta muraria che delimita la città è lunga circa 3 chilometri e vede svettare ben 53 torri. Il momento migliore per godersi una passeggiata tra i suoi vicoli è la sera, le luci rendono tutto più magico e ci sono meno turisti.

Non possiamo farci mancare una visita al Castello Comtal e alla Basilica di San Nazario. Possiamo salire sulle mura e sulle torri dalle quali si gode di una vista mozzafiato. Inoltre, la basilica è ricca di rosoni e vetrate che rendono le sue architetture gotiche e romaniche ben visibili.

Anche la chiesa di Saint-Vincent ci regala dei panorami fantastici: sarà sufficiente salire i 200 gradini del suo campanile per godere del paesaggio.

Infine, se vogliamo vedere Carcassonne al tramonto, passeggiamo sul Ponte Vecchio che collega la cittadella alla parte moderna.

Approfondimento

Sabbia bianca e finissima e acque turchesi contraddistinguono quest’incantevole isola italiana poco conosciuta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te