Lasciamo tutti a bocca aperta con queste piante aromatiche della tradizione che però nessuno conosce

Probabilmente abbiamo già iniziato a creare la nostra collezione di piante aromatiche sul balcone o in giardino. Basilico, salvia, prezzemolo e melissa, piante indispensabili per chi cucina abitualmente.

Oggi però vogliamo parlare di altre piante che sono meno conosciute, ma sono altrettanto gustose e utili. Lasciamo tutti a bocca aperta con queste piante aromatiche della tradizione che però nessuno conosce queste piante aromatiche della tradizione che però nessuno conosce.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Le piante antiche della tradizione

Se col passare del tempo si sono affermate una decina di piante aromatiche che tutti conoscono e hanno, in passato erano coltivate e usate in cucina molte di più. La varietà di piante era maggiore e ogni zona aveva le sue piante tipiche.

Se vogliamo riscoprire quel gusto antico possiamo piantare sul nostro balcone alcune di queste piante, che sapranno dare un tocco in più ai nostri cibi con il loro aroma speciale.

Le piante aromatiche sono conosciute sin dall’antichità e apprezzate per il loro gusto e le loro proprietà. Ognuna di loro nasconde una storia interessante, come per esempio il coriandolo di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Lasciamo tutti a bocca aperta con queste piante aromatiche della tradizione che però nessuno conosce

La prima pianta di cui parliamo è la pimpinella, anche conosciuta come anice. Questa ombrellifera è da sempre coltivata nel Sud Europa e viene utilizzata per le sue proprietà benefiche.
Perfetta come tisana in caso di gonfiore può anche essere utilizzata in cucina per le nostre ricette.

Poi parliamo dell’issopo, pianta addirittura citata nella Bibbia che viene usata per infusi e tisane in caso di problemi respiratori. Balsamica e broncodilatante è perfetta in caso di malanni e raffreddamenti.

La spirea invece è un’altra graziosa pianta aromatica dalle proprietà nascoste. Essa infatti contiene delle sostanze derivanti dall’acido salicilico, proprio come l’aspirina. Con questa condivide un effetto analgesico e antipiretico. Può essere consumata sotto forma di infuso e tisana proprio per la sua azione analgesica priva di effetti invasivi a livello gastrico.

Ora che abbiamo svelato questi segreti, cosa aspettiamo di recarci dal nostro vivaista di fiducia per ingrandire la nostra collezione di piante aromatiche?

Consigliati per te