L’alternativa alla cipolla è quest’ortaggio ricco di antiossidanti e vitamine dal gusto delicatissimo che potrebbe abbassare pressione e colesterolo alti

La cipolla non ha via di mezzo: o si ama o si odia. Lei è la regina dei soffritti, dotata di oltre 10 varietà per insaporire un’infinità di pietanze e da consumare cruda o cotta. Il suo odore ma soprattutto il suo sapore è molto intenso e il suo pregio culinario principale è dare a ogni piatto un’estrema dolcezza.

Nonostante ciò, molti la trovano eccessivamente pungente, alcune volte piccante e responsabile di quel “sali e scendi” digestivo e di quell’alito pesante difficile da debellare. Tuttavia, un’alternativa esisterebbe, un sostituto dal sapore molto più delicato e molto meno pregnante, che troviamo tutto l’anno al supermercato ma che spesso snobbiamo.

L’alternativa alla cipolla è quest’ortaggio ricco di antiossidanti e vitamine dal gusto delicatissimo che potrebbe abbassare pressione e colesterolo alti

Si tratta dello scalogno proveniente dalla stessa famiglia delle cipolle, l’Amaryllidaceae, ma cugino più piccolo e decisamente più leggero al palato. La sua buccia esterna è di un inconfondibile color bronzo e la sua forma è allungata, a volte più panciuta e a volte più snella.

Questo bulbo sembra originario della Palestina anche se ormai è coltivato in quasi tutto il Mondo. Per esempio, in Italia è famoso lo scalogno di Romagna a cui è stato attribuito il marchio IGP dall’Unione europea. Per quanto riguarda la stagionalità, poi, lo scalogno è disponibile 12 mesi all’anno anche se per consumarlo fresco dovremmo aspettare l’arrivo di giugno.

Proprietà e benefici

Tra le sue virtù, però, non rientrerebbero solo quelle culinarie, legate ad un gusto poco aggressivo e quasi zuccherino. Infatti, lo scalogno avrebbe anche ottime proprietà nutrizionali e innumerevoli benefici pronti a entrare in azione all’interno del nostro organismo.

Come sottolineato da questa pubblicazione di Humanitas, sarebbe addirittura migliore della cipolla per quanto riguarda l’apporto di:

  • sali minerali come potassio, fosforo, calcio e magnesio;
  • vitamine come la C, la K e diverse appartenenti al gruppo B;
  • antiossidanti come la vitamina A, il manganese, il selenio e l’allicina.

In particolare, la molecola chiamata “allicina” potrebbe aiutare a:

  • tenere sotto controllo i livelli ematici del colesterolo;
  • abbassare la pressione, allentando le rigidità dei vasi sanguigni.

Lo scalogno, poi, avrebbe proprietà antidiabetiche, antivirali e antibatteriche. Inoltre, sarebbe un toccasana per il cuore e il sistema cardiovascolare, sempre grazie all’allicina ma anche al potassio. Infine, l’insieme delle vitamine del gruppo B, e presenti sarebbero la B1, la B2, la B3, la B5 e la B6, promuoverebbero un buon funzionamento del metabolismo.

Allora, l’alternativa alla cipolla è quest’ortaggio spesso ignorato al supermercato e ricco di benefici e proprietà alleate del nostro organismo.

Lettura consigliata 

Per abbassare i trigliceridi proteggendo cuore, fegato e pancreas dovremmo fare attenzione a mangiare questi cibi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te