La zona del viso dove mai rompere un brufolo e il make up per nasconderli

viso brufoli

Nel periodo adolescenziale si potrebbe andare incontro al problema dell’acne. A volte diventa una vera bestia nera, soprattutto quando non si riesce a controllare. Il volto si copre di brufoli pieni di pus, e l’estetica lascia molto a desiderare. Per fortuna è un fenomeno tollerato, essendo un fatto del tutto naturale.

Tuttavia l’acne potrebbe rivelarsi per qualcuno un problema fastidioso, che in qualche modo tocca anche le relazioni sociali. Per fortuna il make up può venire in aiuto con un maquillage, che serve proprio in questo senso.

Tuttavia se si dovesse dare una spiegazione all’insorgenza dell’acne, si potrebbe trovare come causa anche l’uso di cosmetici di scarsa qualità. Inoltre potrebbe favorirne l’insorgenza, anche la mancanza di sonno e lo stress, oltre allo squilibrio ormonale.

Un make up per nascondere i brufoli

Anche l’igiene è importante soprattutto per prevenire l’uscita dei brufoli sul volto. Tuttavia una volta che questi sono apparsi è un po’ difficile mandarli via. Per fortuna in aiuto arriva una tecnica di make up, che si chiama sticky method, come è possibile vedere anche su TiK Tok.

Si tratta di una tecnica molto semplice. La prima cosa da fare è di applicare sul viso un siero idratante per nutrire la pelle. Passiamo poi del correttore opacizzante, in modo da non rendere i brufoli così evidenti. Lasciamo seccare il prodotto tra 2 e 5 minuti. Infine non avremo che da aggiungere del fondotinta ad alto potere coprente e la cosa è fatta.

Naturalmente, questo make up si può utilizzare qualche volta, per esempio in occasione di un invito o per una festa. Non si può considerare un trucco abituale, perché con il suo potere coprente, potrebbe non far respirare bene i brufoli e la pelle. La conseguenza sarebbe di farne uscire altri.

La zona delicata del viso dove non schiacciare mai i brufoli

Secondo il dermatologo americano Joshua Zeichner, esiste una zona del volto in cui non bisognerebbe toccare mai i brufoli. Ciò non per un fatto estetico, ma perché potrebbe rivelarsi dannoso per la salute. In questa zona passerebbe una vena particolare.

Per stabilire quale sia la zona, dobbiamo riferirci al naso. Componiamo un triangolo con le dita della mano. La base la formiamo congiungendo i pollici e la punta del triangolo, congiungendo ai polpastrelli i due indici.

Ora poniamo la punta del triangolo, proprio dove il naso si congiunge al volto, nella zona degli occhi. La base del triangolo dovrebbe terminare sulla bocca o le labbra superiori. Ebbene, la vena che conduce direttamente al cervello passa proprio in questa zona. È questa la zona del viso dove porre la nostra attenzione.

Se si schiacciasse un brufolo in questa zona e nascesse un’infezione, allora questa si potrebbe diffondere dalla pelle attraverso la vena. Potrebbe raggiungere anche il cervello e diffondersi in tutto il corpo. Meglio allora non schiacciare brufoli in questa zona triangolare del volto.

Lettura consigliata

Tutti i trucchi per prendersi cura delle sopracciglia in questo autunno

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te