La quantità di cioccolato fondente da poter mangiare anche ogni giorno

Quando si pensa a mangiare sano e ad avere una dieta equilibrata, il cioccolato è quasi sempre escluso. Nella mente delle persone il cioccolato fa ingrassare perché è ricco di zuccheri e di grassi. Tuttavia, rimane uno degli alimenti più apprezzati e più consumati in tutto il mondo nelle sue varie forme. È molto difficile rinunciare al cioccolato, anche perché si tratta di un alimento che dà sollievo e dipendenza.

Appunto per la sua presenza in diverse forme con l’incrocio con altri ingredienti, però, c’è anche il modo di poterlo mangiare tutti i giorni senza creare danni all’organismo e alla salute. La risposta per fare questo è mangiare cioccolato fondente. Contiene solidi di cacao e burro di cacao, ma senza latte, grassi e zuccheri aggiunti, come nel caso del cioccolato al latte.

Questi elementi sono da sfruttare perché danno la possibilità all’organismo di avere di avere molti benefici, ma ecco di seguito la quantità giusta di cioccolato fondente da poter mangiare, anche tutti i giorni, anche a dieta.

La quantità di cioccolato fondente da poter mangiare anche ogni giorno

Il cacao è una fonte preziosissima di antiossidanti e flavonoidi. Le prime sono sostanze che combattono l’invecchiamento cellulare, le secondo sono utili alla circolazione e al benessere del cuore. Questo alimento può ridurre le infiammazioni dell’organismo e può ridurre la pressione sanguigna. Non solo, ma è anche considerato un antidolorifico naturale.

Infatti, agisce sul sistema nervoso rilasciando endorfine. Questo processo permette alle persone di sentirsi rilassate, più calme e serene. Ecco uno dei motivi per cui il cioccolato dà dipendenza, insieme ad altri effetti collaterali. È molto calorico ed è grasso, quindi un consumo in eccesso non fa bene alla salute.  I LARN – Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana suggeriscono di assumere dai 5 ai 15 g di cioccolato fondente tutti i giorni per non avere effetti negativi. Invece, se si riesce a consumarlo una volta ogni tanto, si può raggiungere anche la quantità di 30 g.

Naturalmente queste sono informazioni generali in base alle proprietà dell’alimento. Per essere sicuri di poterlo assumere senza problemi è necessario consultare uno specialista. Il cacao non va molto d’accordo con alcuni farmaci ed è sconsigliato per chi soffre di tachicardia. La quantità giusta di cioccolato fondente, ad ogni modo, non andrà ad intaccare nemmeno la linea, per chi sta facendo una dieta dimagrante. Anche se, meglio ribadire, l’unico in grado di potervi seguire e dare indicazioni corrette è un nutrizionista.

Lettura consigliata 

Meglio evitare caffè e cioccolata o la frittura preferendo altri cibi se si soffre di questa patologia 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te