In Toscana c’è un borgo medievale dentro una valle leggendaria che appollaiato sulla collina attende il turista di passaggio

Viaggiare per il nostro Paese regala sempre emozioni uniche e indimenticabili. Ogni volta scopriamo posti nuovi che mai avremmo creduto di vedere, magari a due passi dai capoluoghi. Eppure, è anche questo il bello di esplorare alla ricerca di realtà poco conosciute finora.

Tutta l’Italia è percorsa da paesaggi e panorami variegati e di grande impatto visivo. Pensiamo alle splendide coste del Sud, alle montagne di Trentino e Val d’Aosta e alle verdeggianti vallate dell’entroterra.

Proprio in Toscana c’è un borgo medievale immerso in una di queste, ancora dormiente e in attesa di visita. Con le sue bellezze locali e circostanti renderà l’esperienza del viaggiatore davvero speciale.

La terra magica della Garfagnana

È uno scenario surreale e quasi finto quello che si può osservare nella provincia di Lucca. Tra le Alpi Apuane e l’Appennino tosco-emiliano si estende la cosiddetta isola verde della Toscana. La Garfagnana è un territorio splendido e ancora avvolto nella leggenda.

Giunti qui ciò che sbalordisce è l’assoluto dominio della natura sull’uomo. Boschi smeraldo, gole profonde e corsi d’acqua limpidissima ne fanno un vero scrigno naturale. A solcarla, l’elegante fiume Serchio coi suoi tanti affluenti che vi si gettano dentro. Non perdiamoci bellezze naturali come la Grotta del Vento sospesa sul Baratro dei Giganti. O ancora, l’aria di spiritualità che si respira all’Eremo di Calomini sulla vallata della Turrite.

Ma la Garfagnana è bella anche per i suoi tanti borghi dal grande valore storico e culturale. Careggine, Sillano e Vagli sono solo alcuni nomi da segnare sull’agenda. Tanto meritevoli quanto la perla che stiamo per raccontare.

In Toscana c’è un borgo medievale dentro una valle leggendaria che appollaiato sulla collina attende il turista di passaggio

Come se non fosse ancora abbastanza, la Garfagnana si arricchisce ulteriormente del fascino di uno dei borghi più belli d’Italia. Situato a 410 m d’altezza, Barga è un piccolo comune con tanto da offrire. Perfino il celebre scrittore Giovanni Pascoli scelse di abitarvi per parecchi anni della sua vita e proprio qui si fece seppellire.

Il borgo è un susseguirsi di stradine strette e case antiche. Il tempo non sembra mai scorrere, permettendo al viaggiatore di immergersi in un mondo di pace e serenità. Giungendo nella parte antica si resta di stucco osservando la grandezza del millenario Duomo di San Cristoforo. Dalla terrazza esterna si dice si possa ammirare per due volte all’anno un evento più unico che raro: il doppio tramonto del sole.

Chi volesse sperimentare l’enogastronomia locale, poi, potrebbe sostare in una delle cantine vicine. Qui si potrà degustare con piacere un buon bicchiere di vino locale persi tra i vigneti. Insomma, Barga è dentro una realtà ben distante dal resto della Toscana, in cui le fiabe sembrano davvero prendere vita.

Lettura consigliata

Vicino a uno dei borghi più belli d’Italia c’è una valle verdissima con un lago cristallino e spettacolari cascate spumeggianti

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te