In Sardegna esiste il faraglione più alto del Mediterraneo circondato da un panorama mozzafiato, spiagge nascoste per un’esperienza emozionante e unica

Molti sono i posti da scoprire durante l’estate per delle vacanze meravigliose. In Italia esistono spiagge e mari cristallini da far invidia a tutti in particolare ai turisti stranieri che spesso vengono a trovarci per godersele.

C’è anche chi preferisce esperienze più particolari e suggestive come quella di visitare le cascate oppure c’è chi ama fare climbing. In quest’ultimo caso non può mancare fra le mete estive, proprio questo posto.

In Sardegna esiste il faraglione più alto del Mediterraneo circondato da un panorama mozzafiato, spiagge nascoste per un’esperienza emozionante e unica.

Le caratteristiche del Pan di Zucchero e come lo si raggiunge

Si parla dello scoglio Pan di Zucchero alto ben 113 metri, con una superficie di circa 0,03 chilometri quadrati. Esso è stato dichiarato monumento naturale e si affaccia su una parte della costa sarda sud-occidentale.

Il suo vero nome è Concali su Terràinu ed è diventato famoso per la sua grande somiglianza al colle di Rio de Janeiro, Pão de Açúcar. Il panorama che si può ammirare è fatto da rocce a picco sul mare in cui insenature nascoste si aprono poi a spiagge incantevoli.

Il Pan di Zucchero si staglia all’altezza di Matua e precisamente nel distretto di Iglesias. Per chi ama arrampicarsi è un’esperienza da non perdere specialmente per il panorama selvaggio e aspro che si può godere da quest’angolo della Sardegna.

Si raggiunge facilmente con gommoni e barche che partono dalla spiaggia meravigliosa di Masua. Il colore della roccia è molto chiaro essendo calcarea e la superficie è a gradini piatti.

Cosa si può ammirare alla base e in cima al faraglione

Si possono ammirare al suo interno due grandi archi che per fenomeni naturali sono diventate gallerie attraversabili proprio con piccole imbarcazioni. Arrivati con le imbarcazioni è possibile, come detto, arrampicarsi per chi è un amante del climbing.

Ovviamente bisogna essere ben attrezzati ed accompagnati da un personale specializzato. Una volta saliti in cima si potranno ammirare gli scogli vicini del Morto e di s’Agusteri. All’orizzonte, invece, si vedrà Porto Flavia e le grotte del Soffione in cui le onde del mare rinfrangono con grandi spruzzi schiumosi.

Se si volta lo sguardo al sud si potrà vedere la spiaggia di Masua con la sua sabbia incantevole e gli scogli sparsi.

In Sardegna esiste il faraglione più alto del Mediterraneo circondato da un panorama mozzafiato, spiagge nascoste per un’esperienza emozionante, unica e davvero suggestiva.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te