In pochi lo fanno ma se vogliamo rimuovere davvero acari e polvere da cuscini e materassi dobbiamo provare questo metodo 

La camera da letto è il luogo più intimo della casa, in cui dormiamo e in cui ci rilassiamo. Per questo motivo è importantissimo che sia ordinata e pulita, in poche parole un luogo sicuro.

Affinché ciò sia vero, dovremmo spolverare e pulire le superfici con una frequenza di almeno due volte a settimana e cambiare le lenzuola almeno una volta ogni sette-otto giorni.

Una parte da pulire a fondo che in molti sottovalutano sono le lenzuola e i materassi, che tendono inevitabilmente ad assorbire acari e polvere. Per la forma e i materiali con cui sono costruiti, però, la pulizia non risulta affatto semplice.

Oggi, perciò, spiegheremo perché, anche se in pochi lo fanno, se vogliamo rimuovere davvero acari e polvere da cuscini e materassi dobbiamo provare questo metodo.

Spesso causano malessere e prurito

Non si vedono ma possono causare episodi spiacevoli. Stiamo parlando degli acari, un insieme di invertebrati parenti dei ragni che vivono nella polvere. Questi parassiti solitamente sono innocui ma possono anche causare pruriti e allergie nei soggetti più sensibili. Per questo motivo non è sufficiente lavare le lenzuola in lavatrice e rimuovere la polvere dalle superfici.

Materassi e cuscini tendono inevitabilmente ad assorbire le microparticelle di polvere in cui vivono gli acari. Per la loro struttura spugnosa e il loro contatto con il corpo umano, questi oggetti andrebbero igienizzati più spesso. Lavare i cuscini in lavatrice non è la migliore idea, perché potrebbe non essere sufficiente.

In pochi lo fanno ma se vogliamo rimuovere davvero acari e polvere da cuscini e materassi dobbiamo provare questo metodo

In molti consigliano di passare l’aspirapolvere (rimuovendo prima la spazzola) su cuscini e materasso, in modo da togliere efficacemente lo sporco più nascosto e inaccessibile.

Una volta a settimana, ogni qual volta cambiamo le lenzuola e le federe possiamo passare la nostra aspirapolvere con il getto al massimo sul materasso spoglio e il cuscino nudo da entrambi i lati.

Secondo molti vedremo nel filtro accumularsi la sottilissima polvere grigiastra contenuta in questi spazi, che è la stessa che può causare pruriti e allergie.

Una volta terminate le pulizie possiamo battere il materasso e il cuscino fuori dalla finestra, anche servendoci di un battipanni: la prova dell’efficacia del metodo sarà che non vedremo una nuvola di polvere levarsi.

Se inizieremo a passare l’aspirapolvere su cuscini e materassi potremo dormire sonni tranquilli e proteggerci dalla polvere.

Approfondimento

Non serve spendere se conosciamo questa ricetta dello spray antipolvere che tiene lontano lo sporco.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te