In pochi conoscono la straordinaria e fresca alternativa alla classica parmigiana ricca di Omega 3

La pizza e la pasta rappresentano al massimo la cultura culinaria italiana nel Mondo. Ma non sono gli unici piatti prelibati famosi nel Mediterraneo, nella lista bisogna aggiungere anche la parmigiana di melanzane. Con questo semplice e comune ortaggio è possibile creare una pietanza a cui nessuno può resistere. La ricetta originale prevede l’utilizzo, oltre che della melanzana, della salsa di pomodoro, mozzarella, parmigiano, basilico. Ogni regione, poi, ha la sua variante, ma la costante è l’ortaggio fritto e stratificato insieme agli altri ingredienti.

La melanzana arriva in Europa grazie ai mercanti arabi, intorno al 1400, ma comparì nelle ricette molto più tardi. Invece ancora oggi sembrano incerte le origini di questo piatto goloso, conteso tra Sicilia, Emilia-Romagna e Campania

Il libro “cuoco galante”, scritto intorno al 1700 da Vincenzo Corrado, contiene una ricetta antenata della parmigiana, ma con zucchine e burro. Una seconda ricetta, più simile all’originale, appare a metà del 1800, in uno scritto di Ippolito Cavalcanti, cuoco napoletano. Molti chef, nel tempo, hanno proposto diverse modifiche, molto interessanti.

In pochi conoscono la straordinaria e fresca alternativa alla classica parmigiana ricca di Omega 3

Tra le proposte valide, esiste quella con l’aggiunta di pesce azzurro. Nella ricetta possiamo inserire a piacere alici, oppure sardine, merluzzo, sgombro, pesce spada. Tutti pesci che contengono grandi quantità di proteine, vitamine e Omega 3, i “grassi buoni”, alleati della salute. Oltre ad arricchire il piatto con questi nutrimenti, il pesce donerà un sapore deciso, che conquisterà tutti. Potremo cucinare la parmigiana di pesce nella classica teglia, o in comode monoporzioni

La ricetta

Gli ingredienti necessari per 8 persone sono:

  • 3 melanzane nere;
  • 500 gr di salsa di pomodoro;
  • 500 gr di pesce azzurro (già sfilettato);
  • basilico e aglio;
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 150 gr di mozzarella;
  • farina q.b;
  • sale, pepe;
  • olio di semi di arachidi per friggere.

La prima cosa da fare è spurgare le melanzane, tagliamo fettine di 1 cm per lungo e immergiamole in acqua e sale abbondante, per almeno mezz’ora. Poi, dopo averle asciugate con cura, cominciamo a friggerle. Successivamente infariniamo il pesce prescelto e friggiamolo. Prepariamo la salsa di pomodoro fresca, se abbiamo non tempo utilizziamo la passata già pronta. Soffriggere l’aglio per insaporire il sugo, aggiungiamo sale e pepe, basilico in quantità. Una volta che avremo cotto e salato tutti gli ingredienti, aspettiamo che si raffreddino e possiamo cominciare a comporre gli strati. Quindi sul fondo mettere la salsa, poi le melanzane, i filetti di pesce azzurro, nuovamente il sugo, mozzarella a cubetti, parmigiano, continuando a stratificare. In cima dovrà rimanere il sugo con il formaggio grattugiato e un po’ di mozzarella.

Cuocere in forno preriscaldato e ventilato a 200 gradi per 20 minuti, finché non vedremo in superficie la crosticina. Lasciamo raffreddare una decina di minuti prima di gustarla e offrirla ai nostri ospiti.

Anche se in pochi conoscono la straordinaria e fresca alternativa alla classica parmigiana ricca di Omega 3, è una valida variante, da proporre nelle sere d’estate.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te