La regione italiana dove trovare incantevoli borghi, grotte stupefacenti e un mare cristallino, il tutto ad un ottimo rapporto qualità-prezzo

È tempo di pensare alle vacanze estive. Vista la situazione, raggiungere località estere sarà un po’ problematico. Decisamente più semplice e sicuro puntare sulla nostra bella Italia. In questo articolo vogliamo parlare di una regione italiana di cui purtroppo si sente parlare poco in termini turistici. Tutti infatti puntano alla Sardegna, alla Sicilia, alla Puglia… Oggi noi invece parleremo delle Marche, la regione italiana dove trovare incantevoli borghi, grotte stupefacenti e un mare cristallino, il tutto ad un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Nel cuore dello Stivale, le Marche offrono davvero tanto: paesaggi sublimi, città rinomate e borghi incantevoli… Ma anche una costa con un mare limpido che nulla ha da invidiare a località ben più rinomate. E, non da ultimo, un’ottima cucina. Il tutto a prezzi davvero contenuti.

Marche: città e cultura

Oltre ad Ancona, il capoluogo che sorge sulla sommità del Colle Guasco, ricordiamo Urbino, emblema del Rinascimento italiano il cui centro storico, dal 1998, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Urbino è famosa per il Palazzo Ducale dove dimorò Federico da Montefeltro.

Meritano una visita anche Pesaro, la città di Gioacchino Rossini e Gradara dove sorge il Castello che fece da sfondo alla storia d’amore dei celebri Paolo e Francesca, resi immortali da Dante nel Canto V dell’Inferno. E non dimentichiamo Macerata con il suo Sferisterio, il famoso teatro all’aperto.

Borghi

Numerosi sono poi i deliziosi borghi marchigiani. Quasi tutti intatti, dove sembra di fare un salto nel tempo. Tra i tanti, ricordiamo Fabriano, famosa per la produzione cartaria; Loreto, cuore della spiritualità marchigiana, famosa per il Santuario, Urbisaglia con l’imponente Rocca e Recanati, lo splendido borgo dove nacque Giacomo Leopardi.

Abbazie

Nascoste tra monti e dolci colline, immerse in paesaggi bucolici e rasserenanti, sbucano poi, qua e là, meravigliose abbazie che donano subito un meraviglioso senso di pace. Di particolare rilievo sono l’Abbazia di Fiastra e il Monastero di Fonte Avellana.

Riviera del Conero

Ma nelle Marche si può fare anche vita di mare. Il tratto di costa che dal porto di Ancona arriva a quello di Numana, si chiama Riviera del Conero. Una zona ricca di insenature e piccole spiagge – tutte Bandiere Blu – che si affacciano su un mare sorprendentemente cristallino. Simbolo della Riviera del Conero è la Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo il cui nome deriva dai due scogli gemelli che emergono dal mare.

Grotte di Frasassi

Le bellezze marchigiane continuano addirittura nelle viscere della terra. È proprio in questa regione, infatti, che si trovano le Grotte di Frasassi, uno dei complessi ipogei più grandi d’Europa dov’è possibile ammirare straordinarie sculture naturali formatesi ad opera di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni.

E dopo tanto camminare, a tavola non c’è che l’imbarazzo della scelta. Nelle Marche si spazia dal pesce a piatti più decisi a base di carne. Senza dimenticare le specialità tipiche locali come salumi, formaggi e le notissime olive all’ascolana. Il tutto servito a prezzi decisamente concorrenziali.

Pare quindi abbastanza evidente che le Marche sono la regione italiana dove trovare incantevoli borghi, grotte stupefacenti e un mare cristallino, il tutto ad un ottimo rapporto qualità-prezzo. Un’idea da prendere in considerazione per la prossima estate.

Per chi volesse decidere di girare tutta la regione, consigliamo questo utilissimo articolo su come trasformare l’auto in camper senza spendere un capitale. Per gli appassionati delle due ruote, suggeriamo invece la lettura di quest’altro articolo.

Consigliati per te