In arrivo dal 1° luglio 2021 più soldi in busta paga. La sorpresa permetterà a molti di andare in vacanza 

Novità per i lavoratori di tutte le categorie, in vigore un bonus che potrebbe favorire moltissime famiglie e altre un po’ meno. In arrivo dal 1° luglio 2021 più soldi in busta paga, la sorpresa permetterà a molti di andare in vacanza per effetto dell’aumento. Si tratta dell’assegno unico per figli con l’abolizione delle detrazioni fiscali per il nucleo familiare. Da una parte il Governo concede e dall’altra toglie. In effetti, molti riceveranno un aumento a ridosso dell’estate e potranno godersi le vacanze.

In arrivo dal 1° luglio 2021 più soldi in busta paga, la sorpresa permetterà a molti di andare in vacanza

A partire dal 1° luglio 2021 saranno eliminate le detrazioni fiscali per i figli.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ma niente paura, perché saranno sostituite dall’assegno unico per figli, che permetterà di ricevere soldi in più in busta paga.

L’assegno unico sarà concesso già dal settimo mese di gravidanza fino al ventunesimo anno di età per i  figli a carico fiscalmente.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Pertanto, fino al 1° luglio resteranno in vigore le detrazioni per i figli a carico per lasciare poi posto all’assegno unico. Inoltre, questa nuova misura sostituirà anche gli ANF (assegni del nucleo familiare).

Andranno via anche le detrazioni fiscali per figli disabili da 1.350 euro fino a 1.550 euro.

Assegno unico per figli dal settimo mese di gravidanza fino a 21 anni di età

In arrivo numerose agevolazioni fiscali per le famiglie con figli. Si parte dall’assegno unico per le famiglie. Si tratta di un assegno da 80 a 250 euro erogato fino a 21 anni di età. Inoltre, si percepirà una maggiorazione di circa il 20% dal secondo figlio in poi.

L’assegno è esteso anche ai lavoratori autonomi e per gli incapienti.

Per le famiglie con figli disabili, l’assegno unico è concesso con una maggiorazione che va dal 30 al 50% dell’importo base.

L’assegno sarà erogato in denaro oppure tramite il riconoscimento di un credito di imposta.

L’assegno unico sostituirà molti bonus attualmente in vigore, nello specifico:

Consigliati per te