In arrivo bonus nuove assunzioni fino a 30.000 euro a fondo perduto per queste aziende 

economia

La ripresa dell’economia passa anche per l’occupazione. Se i cittadini lavorano ed hanno una retribuzione, ripartono i consumi e gli investimenti. In pratica si innesca un circolo virtuoso.

S’inserisce (anche) in quest’ottica il programma “Incentivi per un’occupazione di qualità” della Regione Valle d’Aosta. Illustriamo i passaggi chiave del bando, anticipando che sono in arrivo bonus nuove assunzioni fino a 30.000 euro a fondo perduto per queste aziende della Regione valdostana.

Natura della misura e beneficiari

In estrema sintesi, la misura consiste in un incentivo per la stipula di nuovi contratti di lavoro a tempo indeterminato. È previsto questo contributo anche per la trasformazione dei contratti in essere in nuovi contratti a tempo indeterminato.

Si tratta dunque di sostegni (indiretti) all’occupazione che prevedono l’erogazione di contributi alle piccole e medie imprese (PMI) del territorio. Infatti le aziende richiedenti devono avere sede legale o operativa in Valle d’Aosta.

Uno sguardo ai requisiti per le aziende richiedenti

L’art. 3 del bando elenca i requisiti da possedere, alla data di presentazione della domanda. Citiamone alcuni:

  • regolare iscrizione (se prevista) presso il Registro delle imprese;
  • non essere ente o società a partecipazione (diretta e indiretta) pubblica, o una concessionaria di pubblici servizi o un istituto finanziario;
  • non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione, concordato e similari;
  • essere in regola circa gli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi;
  • rientrare nei parametri comunitari (Regolamento UE 651/2014) delle PMI.

Destinatari e rapporti di lavoro incentivabili

Il rapporto di lavoro di cui si chiede il contributo deve essere:

  • riferito a un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • riferito a un contratto di lavoro a tempo pieno secondo il CCNL di riferimento. Oppure a tempo parziale, con un numero di ore pari almeno al 30% delle ore stabilite dal CCNNL di riferimento;
  • essere instaurato a partire dal 1° settembre 2021 e comunque entro il 30 novembre 2021.

A quanto ammonta il contributo a fondo perduto

Il contributo massimo è pari a 10.000 euro per ogni nuovo giovane assunto (età compresa tra i 18 e i 35 anni) e che si tratti di donne e/o disoccupati.

Lo stesso importo è concesso in caso di trasformazione dei contratti a tempo (già in essere) in contratti a tempo pieno e indeterminato. Questo però vale solo per i lavoratori delle categorie giovani e donne.

Il contributo è invece pari a 8mila euro in tutti gli altri casi.

Il bando inoltre precisa che il contributo è concesso per un importo massimo di 30.000 euro per ogni singola impresa.

In arrivo bonus nuove assunzioni fino a 30.000 euro a fondo perduto per queste aziende

Le domande vanno presentate sulla piattaforma “Covid 19. Misure di sostegno regionali”, dalle ore 14.00 di lunedì 20 settembre fino al 31/12/’21. L’accesso alla piattaforma è consentito solo tramite identità digitale, mentre sul sito istituzionale è possibile accedere ai moduli e alle FAQ.

Infine, si invitano i Lettori interessati a prendere visione integrale del bando e delle singole casistiche particolari.

Approfondimento

In arrivo contributi a fondo perduto fino a 10.000 euro per gli imprenditori di questa Regione.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te