Importanti vantaggi in vista per i clienti di queste banche

La Redazione di ProiezionidiBorsa è sempre attenta a monitorare le evoluzioni in atto che coinvolgono famiglie ed imprese. Avevamo infatti anticipato le conseguenze per i correntisti della recente fusione tra Intesa Sanpaolo ed UBI banca. Oltre alle conseguenze per i clienti destinati a BPER. In questo articolo vedremo che è alle porte un nuovo matrimonio tra istituti finanziari. Questa volta però, di respiro internazionale e di portata davvero colossale. A fondersi, infatti, potrebbero essere due delle principali realtà finanziarie europee. Insieme darebbero vita al primo istituto al mondo per capitalizzazione determinando così importanti vantaggi in vista per i clienti di queste banche.

Société Générale

Le indiscrezioni arrivano dalla banca d’affari americana Morgan Stanley. Un team di banker newyorkesi sta infatti studiando una possibile fusione tra BNP Paribas e Société Générale. I due istituti francesi hanno un rilievo internazionale e attività anche nel nostro Paese. Société Générale è la settima banca europea per capitalizzazione ed ha un fatturato che supera i 24 miliardi di euro. Anche se il nome è poco noto tra i non addetti, l’istituto è presente nel mercato italiano ma con altri marchi. La banca, infatti è attiva in Italia nel settore dei finanziamenti d’impresa e leader nel credito al consumo e nella gestione di ETF. Anche il presidente dell’istituto è italiano: si tratta del fiorentino Lorenzo Bini Smaghi.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

BNP Paribas

L’istituto parigino è una delle prime sei banche al mondo per solidità secondo l’agenzia Standard & Poor’s. Ha dimensioni quasi doppie rispetto a Société Générale ed ha una storica presenza nel nostro Paese. Oltre a una delle principali finanziarie attive nel mercato italiano, nel 2006 ha acquistato ed integrato la storica Banca Nazionale del Lavoro. BNP è anche stata un precursore del noleggio auto a lungo termine nel nostro Paese. Il principale azionista dell’istituto è lo Stato francese che detiene circa il 17% delle quote. Come SocGen, BNP è quotata sull’Euronext.

Importanti vantaggi in vista per i clienti di queste banche

Per i clienti italiani sembrano profilarsi soltanto opportunità. Non ci saranno infatti i problemi tipici delle fusioni tra banche commerciali. In questo caso, quindi, nessun IBAN varierà e i clienti non dovranno cambiare carte o carnet d’assegni. Aumenteranno però i servizi e rileviamo un vantaggio immediato per gli azionisti. Nel primo giorno di contrattazioni successivo alle indiscrezioni, i titoli dimostrano l’ottimismo degli investitori. BNP Paribas guadagna il 2% e Société Générale il 2,3%. I mercati sembrano quindi non considerare quanto avvenuto nel 1999, quando BNP rinunciò ad acquisire proprio SocGen. Insomma, importanti vantaggi in vista per i clienti di queste banche. Morgan Stanley avvisa però che per la fusione servirebbero ingenti quantità di liquidità. Apparentemente l’unico ostacolo al matrimonio del secolo.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.