Il vero tesoro sono queste monete da 200 lire che valgono migliaia di euro

Le monete abbandonate nei cassetti a volte rappresentano un vero e proprio tesoro nascosto. Potrebbe sembrare strano, ma le care vecchie lire possono raggiungere valori altissimi. Specie le piccole monetine in disuso da tantissimi anni. Gli appassionati di numismatica lo sanno bene.

E lo sanno anche i Lettori di ProiezionidiBorsa: spesso, infatti, gli Esperti della Redazione hanno riportato curiosità e chicche per i collezionisti. Le rarità sono tante e inaspettate.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Dopo aver affrontato il tema diverse volte, oggi gli Esperti della Redazione vogliono approfondire nuovi aspetti della materia. In particolare, l’oggetto dell’approfondimento odierno sarà come il vero tesoro sono queste monete da 200 lire che valgono migliaia di euro.

Ricchezze dal secolo scorso

La moneta di cui si sta parlando era in uso nella seconda metà del secolo scorso e al momento, sul mercato dei collezionisti, ha raggiunto un valore altissimo. Le 200 lire coniate dalla Zecca di Stato sono state moltissime.

Ma quella che interessa più di tutte è quella del 1977. Pesa 5 grammi, ha un diametro di 2,4 centimetri, era in bronzital e rimane una delle più ricercate dai collezionisti. Il bronzital, infatti,  è una lega metallica molto particolare. Già di per sé questa moneta vale circa 100 euro, se in buone condizioni.

Ma il vero colpaccio non sta tanto nella moneta di conio in sé, quanto nella sua variante più rara. Le 200 lire del 1977, infatti, furono stampate e messe in circolo, per errore, in una versione di prova. Fu una delle prime stampe della moneta e iniziò a girare sul territorio per un puro errore.

Attenzione ai dettagli

Cosa bisogna guardare, dunque, per capire se nel cassetto c’è la moneta fortunata? La risposta è semplice. Si tratta di una 200 lire del 1977 che, in un angolo, ha incisa la piccola scritta “Prova”. Il colpo di fortuna sarebbe incredibile. Essendo una moneta messa in circolo per errore, il suo valore sale tantissimo.

Si tratta di un vero e proprio tesoro che, se “fresco di conio”, arriva a valere migliaia di euro. Una fortuna che potrebbe trovarsi tranquillamente sepolta in un cassetto, in una vecchia giacca o portamonete del nonno. Occhio al dettaglio, dunque, perché il vero tesoro sono queste monete da 200 lire che valgono migliaia di euro.

Consigliati per te