Il trucco per avere una casa calda d’inverno senza spendere una follia con i termosifoni accesi

Con l’inverno che arriva una cosa è certa: il freddo. Per riscaldarci, quindi, mettiamo in atto vari metodi, che partono dal semplice termosifone fino ad arrivare al phon caldo puntato addosso. Quest’ultima è una scelta assolutamente sconsigliata, dato che poi in bolletta arriverà una bella batosta. Ecco allora il trucco per avere una casa calda d’inverno senza spendere una follia con i termosifoni accesi.

A casa possiamo avere il riscaldamento condominiale oppure quello autonomo. Quest’ultimo è quello che permette ad ogni abitazione di regolare l’accensione e lo spegnimento dei caloriferi autonomamente. Mentre se abbiamo quello condominiale gli orari sono prestabiliti. Le nuove tecnologie hanno permesso di programmare l’accensione dei termosifoni in quelle abitazione che hanno il riscaldamento autonomo. Questo significa che per accendere il calorifero non dobbiamo necessariamente essere a casa. Ma possiamo, ad esempio, impostare l’accensione alle ore 17.30 e, al rientro dal lavoro, la casa dunque sarà già calda.

Evitiamo di tenerli accesi tutto il giorno, perché sennò la spesa in bolletta sarà veramente alta. Per non parlare poi dell’inquinamento. Secondo dati Ispra, “il settore residenziale è responsabile al 64% della quantità di polveri sottili Pm2,5, del 53% di Pm10 e del 60% di monossido di carbonio emessi nel 2018″. Infatti, converrebbe usare stufe in pellet oppure stufe a ricarica automatica. Ma cosa possiamo fare se abbiamo i termosifoni per avere una casa calda e non spendere troppi soldi?

Il trucco per avere una casa calda d’inverno senza spendere una follia con i termosifoni accesi

Stiamo parlando del famoso trucco della tenda o di altri tessuti che si trovano davanti al calorifero. Molte volte il termosifone si trova sotto una finestra con una tenda, oppure davanti ci viene messo il divano o altre volte li copriamo con i copritermosifoni. Dobbiamo sapere che il tessuto andrà a creare una specie di barriera e andrà ad assorbire il calore. In questo modo la casa non raggiungerà mai la temperatura desiderata e il termosifone continuerà a lavorare.

Cosa possiamo fare dunque?

Se il calorifero è acceso. la prima cosa da fare è chiudere le finestre e aprire le tende, queste non devono creare alcuna barriera. Se ne abbiamo la possibilità, d’inverno scegliamo delle tende fatte di tessuti tanto leggeri. Oppure possiamo proprio rimuoverle o acquistare delle tende corte, in questo modo non andranno a coprire il calorifero. Altra cosa fondamentale è spostare il divano, se è davanti al termosifone, e non usiamo assolutamente il copritermosifone. Ecco allora che adesso la nostra casa si riscalderà molto più velocemente.

Approfondimento

Mica è il forno ad aumentare le bollette ma questi insospettabili elettrodomestici della cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te