Il Ftse Mib Future resiste alla caduta di Draghi e si prepara al rialzo

In Italia la settimana è stata caratterizzata dalle dimissioni di Draghi dalla Presidenza del Consiglio. Un evento che ha gettato nel panico i mercati finanziari e fatto scattare al rialzo lo spread BTP-Bund. Tuttavia, dopo lo smarrimento iniziale il Ftse Mib Future resiste alla caduta di Draghi e potrebbe scattare al rialzo.

Le quotazioni, infatti, hanno recuperato oltre il 2,5% dai minimi segnati nel corso della seduta di mercoledì. Inoltre le due sedute successive hanno comunque fatto in modo che la settimana chiudesse al rialzo.

Certo, chi vuole vedere il bicchiere mezzo vuoto potrebbe osservare che la chiusura di venerdì 22 maggio è stata lontana del 2,88% dai massimi settimanali.

In sostanza il Ftse Mib Future ha mostrato un buona tenuta, ma saranno solo le prime sedute della prossima settimana che potrebbero dare la direzione per il medio termine.

Il Ftse Mib Future resiste alla caduta di Draghi e si prepara al rialzo: le indicazioni dell’analisi grafica

Alla chiusura del 22 luglio il Ftse Mib Future ha visto chiudere le sue quotazioni a 21.207, in rialzo dello 0,31% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è conclusa con una variazione al rialzo dell’1,69%.

Time frame giornaliero

Settimana scorsa scrivevamo

I rialzisti, invece, potrebbero riprendere il controllo della tendenza nel caso di una seduta giornaliera superiore a 21.000. In questo caso le quotazioni potrebbero dirigersi verso l’obiettivo più probabile in area 22.500. A seguire, poi, gli altri obiettivi rialzisti potrebbero andare a collocarsi sui livelli indicati dalla linea tratteggiata rossa.

Nonostante l’alta volatilità registrata, le quotazioni hanno tenuto e la proiezione rialzista indicata dalla linea tratteggiata ha preso ancora più forza. A questo punto, quindi, diventa sempre più probabile il raggiungimento del I obiettivo di prezzo in area 22.500.

A seguire, poi, il Ftse Mib Future potrebbe dirigersi verso area 25.000, prima, e a seguire verso area 27.470.

I ribassisti potrebbero riprendere il sopravvento nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 20.977.

ftse mib future

Time frame settimanale

Per il medio termine nulla cambiato. Anzi, si registra il tentativo fallito di rompere al rialzo area.

La chiusura superiore a 22.000 non c’è stata e, adesso, le quotazioni potrebbero accelerare verso il II obiettivo di prezzo in area 19.700. Da notare che questo livello coincide con quello individuato sul time frame giornaliero. La massima estensione ribassista, poi, si potrebbe andare a collocare in area 17.200.

I rialzisti, invece, hanno fallito il tentativo di break al rialzo e adesso potrebbero accelerare al ribasso verso il II obiettivo di prezzo in area 19.700. Da notare che questo livello coincide con quello individuato sul time frame giornaliero. La massima estensione ribassista, poi, si potrebbe andare a collocare in area 17.200.

Vista la discrasia tra il breve e medio termine, potrebbe essere molto importante monitorare giornalmente l’andamento delle quotazioni del Ftse Mib Future.

ftse mib future

Lettura consigliata

Ora i mercati finanziari si giocheranno una partita importante

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te