Il bottom dei mercati è stato segnato? Si parte fortemente al rialzo?

mercati-azionari

Il bottom dei mercati è stato segnato?  La ripresa continua e si rafforza. Alle 15.35 infatti, Piazza Affari supera l’1,65%. Intanto lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, continua a scendere e arriva a segnare 132,3 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si registra lo 0,955%.

Il resto del Vecchio Continente

Vanno bene anche tutte le altre Borse europee. Il Ftse 100 di Londra registra un +0,75% mentre il Cac 40 di Parigi arriva a 1,09% e il Dax di Francoforte segna 1,5%.

Wall Street

Incoraggianti anche i futures su Wall Street. Infatti alle 15.35 (ora italiana) i futures dell’S&P500 segnano un + 0,81% così come quelli del Dow. Poco più indietro c’è il  Nasdaq a 0,7%.

Indice dei contenuti

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra le ultime raccomandazioni a Piazza Affari sono da segnalare i rating Outperform di Mediobanca per Autogrill con target price di 11,90 euro, e per De’ Longhi a 22 euro. Outperform anche per Enel con obiettivo di 7,50 euro e Piaggio (t.p 3 euro). Da segnalare l’outperform anche per Telecom Italia con obiettivo di 0,79 euro. Questo è un momento importante dove valutare acquisti in quanto probabile che il bottom dei mercati è stato segnato.

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le ultime raccomandazioni a Wall Street Amazon.com Inc. è da ricordare quella su Amazon, confermato da Citigroup come titolo Buy. Prezzo target aumentato a $ 2.400 da $ 2.200. Da citare anche il rating su Chipotle Mexican Grill Inc. che Wedbush Securities ha ribadito come Outperform (t.p $ 980) mentre per RBC Capital Markets resta Sector Perform ma con un obiettivo aumentato a $ 920 da $ 890.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico

Tra gli appuntamenti macro di oggi, il PMI Caixin sui servizi di gennaio, in calo a 51,8 punti invece di 52,5 della precedente rilevazione. Inoltre PMI di gennaio (composito e servizi) rispettivamente a 51,3 e 52,5. Ottimo il risultato, dagli Usa degli occupati ADP di gennaio pari a 291mila, ben oltre le previsioni ferme a 156mila (dato rivisto). Per domani, invece, l’attesa verte sugli ordini all’industria tedeschi di dicembre. Dagli Usa arriveranno, per il quarto trimestre 2019, il dato preliminare sul costo unitario del lavoro e la produttività oltre alle richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati

Il bottom dei mercati è stato segnato?

Cosa porterà a una nuova inversione ribassista?

Chiusure di contrattazione del 6  febbraio  inferiori  a:

S&P 500

3.214

Dax Future

13.013

Eurostoxx Future

3.643

Ftse Mib Future

23.520

Se questi supporti reggeranno al rialzo probabilmente è iniziato un forte rally che potrebbe durare fino al 20 marzo.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te