Per un basilico sempre fresco e profumatissimo non serve coltivare la pianta o essiccare e congelare le foglie ma basta fare così

Il basilico, una bontà che non ha eguali! Tra le erbe aromatiche più amate e diffuse di sempre, il basilico (Ocimum basilicum) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Una pianta che sembrerebbe provenire dai territori dell’Iran, dell’India e di altre zone tropicali dell’Asia. Secondo molti esperti, il basilico è ricco di sostanze dall’attività antiossidante. Inoltre, a questa preziosa erba aromatica sono state attribuite anche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

In cucina: una vera ricchezza

Il basilico in cucina è letteralmente indispensabile. Con una sola foglia si può abbellire ed arricchire con un sapore unico, qualunque piatto. Per questo motivo, è fondamentale fare una scorta di questa meravigliosa pianta. Il basilico si coltiva facilmente, dunque non sarà difficile prendersene cura. In particolar modo se si conosce qualche piccolo trucchetto di coltivazione. Ad esempio, ecco un trucchetto facilissimo consigliato dagli esperti per un basilico sempre fresco e profumatissimo, coltivato sia in vaso che in terra.

Grazie ai nuovi sistemi di coltivazione, ormai il basilico si trova tutto l’anno. Tuttavia, è nel periodo che va da aprile ad ottobre che raggiunge il suo massimo splendore. In primavera o in estate sarà più facile preparare un ottimo pesto al basilico fresco. Una vera delizia che grazie alla ricetta genovese ci invidia tutto il Mondo. A tal proposito, ecco 5 trucchetti della nonna per un pesto perfetto, sempre profumatissimo e che non annerisce mai.

A questo punto, cerchiamo di capire perché per un basilico sempre fresco e profumatissimo non serve coltivare la pianta o essiccare e congelare le foglie ma basta fare così

Come abbiamo accennato in precedenza, il basilico si coltiva piuttosto facilmente. Tuttavia, possiamo anche far a meno della pianta e usufruire ugualmente di foglie fresche e profumate. In che modo? Scopriamolo insieme.

Per conservare il basilico e averlo a disposizione tutti i mesi dell’anno, molti decidono di essiccare le foglie al forno, oppure di congelarle. Altri ancora, le conservano sotto sale. Quest’oggi, parleremo di un altro facilissimo trucchetto che ci permetterà una conservazione lunga anche 3 o 4 mesi.

Mai provata la tecnica del basilico sott’olio? Il procedimento è semplice e veloce. Inoltre, non avremo bisogno necessariamente della piantina in casa, basterà recuperare le foglioline, magari “rubandole” dalla pianta della nonna. La conservazione sott’olio è indicata per tutti quelli che non hanno uno spiccato pollice verde ma amano le erbe aromatiche fresche sui piatti.

Innanzitutto, bisognerà pulire le foglie, poi lavarle e tamponarle con un foglio di carta assorbente. Prendere un barattolo in vetro e inserire le foglie. Aggiungere un pizzico di sale. Poi, versare l’olio d’oliva fino all’orlo. Chiudere bene e conservare in frigorifero. All’occorrenza non bisognerà fare altro che estrarre qualche fogliolina, sciacquarla e utilizzarla. Inoltre, l’olio non sarà sprecato. Grazie al sale e al basilico diventerà aromatizzato e sarà perfetto per condire i piatti.

Lettura consigliata

Per avere sempre il rosmarino fresco e profumatissimo sul balcone o in giardino basta questo trucchetto facilissimo ma non tutti lo sanno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te