I trucchi che nessuno conosce per ottenere in 5 minuti porte e vetri sempre brillanti e senza aloni 

La porta è un fondamentale e importante complemento di arredo che oltre ad essere funzionale rende la casa accogliente elegante e completa. È l’elemento più esposto al contatto delle mani, scarpe, accumuli di polvere e usura per il suo continuo e ripetuto utilizzo.

Molto spesso la porta è proprio la parte più trascurata delle routine delle pulizie, errore assolutamente da non commettere se si vuole preservare estetica e aumentare la sua durata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

I trucchi che nessuno conosce per ottenere in 5 minuti porte e vetri sempre brillanti e senza aloni, vediamo come pulire le porte in legno.

La prima cosa da fare è quella di eliminare la polvere utilizzando un panno in pelle o in microfibra umido e un pennello a setole morbide, soprattutto nelle scanalature e fessure dove si annida maggiormente la sporcizia.

Il legno è sicuramente il  materiale più utilizzato per la realizzazione delle porte interne, resistente e forte, ma anche molto delicato dal punto di vista della pulizia e manutenzione.

Il legno è poroso e va dunque trattato con attenzione ed accortezza per evitare che si rovini.

Vietati prodotti aggressivi come acidi, diluenti e cere resinose che rendono la superficie grassa e trattengono il grasso delle mani.

Il panno in microfibra utilizzato per la pulizia dovrà essere sempre ben strizzato per evitare ristagni e gocce che possano depositarsi sull’anta.

Un classico per la pulizia quotidiana è l’aceto bianco che unisce le sue proprietà sgrassanti a quelle detergenti.

Molto efficace per la rimozione delle macchie e segni di impronte sulle superfici delle porte.

Mescolare un bicchiere di aceto bianco in 2l di acqua, bagnare e strizzare bene il panno e risciacquare con acqua tiepida.

Se presente molto sporco allora si può utilizzare una soluzione di acqua e sapone neutro per piatti, un tappo in 3l di acqua. Inumidire il panno e passare sulla porta effettuando movimenti all’alto verso il basso. Risciacquare con un altro panno pulito e inumidito in acqua tiepida.

Per le porte in legno chiaro si può utilizzare una soluzione di acqua e bicarbonato.

Se a tutte queste pulizie si vuole aggiungere un effetto lucidante allora basterà versare qualche goccia di olio d’oliva su un dischetto di cotone e ripassarlo sull’anta. Olio che nutre, lucida e protegge tutti i tipi di legno.

Per la pulizia dei vetri si può utilizzare una soluzione composta da 1l di acqua, mezzo bicchiere di aceto e mezzo bicchiere di alcol. Inumidire un panno morbido e non abrasivo e ripassarlo sui vetri di entrambe le parti, asciugare con un altro panno pulito.

I trucchi che nessuno conosce per ottenere in 5 minuti porte e vetri sempre brillanti e senza aloni in modo pratico veloce ed economico.

Approfondimento

Pulire gli infissi in 5 minuti

 

Consigliati per te