2 materie prime sulle quali puntare al rialzo o al ribasso per sfruttare la fase direzionale

Il ciclo economico mondiale sembra in continua ripresa dopo la forte contrazione dovuta al lockdown degli ultimi mesi. Oggi però inizia a serpeggiare qualche preoccupazione e questa riguarda l’inflazione che potrebbe minacciare la crescita del PIL e degli utili/ricavi delle società.

In un contesto del genere in prospettiva, dovrebbe aumentare anche la domanda di materie prime.

Ecco 2 materie prime sulle quali puntare al rialzo o al ribasso per sfruttare la fase direzionale.

Abbiamo scelto l’avena e il legname

L’avena ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 404,80. Da inizio anno ha segnato il minimo a 347 ed il massimo a 417. Il nostro Ufficio Studi aveva segnalato un forte segnale di direzionalità e di acquisto in data 19 agosto 2020.

Cosa attendere da ora in poi?

Le quotazioni sembrano puntare in 1/3 mesi in area 449,25 e poi verso area 465,75, massimo raggiunto nel lontano anno 2008. Il raggiungimento di questi obiettivi al momento potrebbero essere messi in discussione soltanto in seguito ad una chiusura settimanale inferiore ai 371,70.

Il consiglio al momento è quindi di sfruttare questa direzionalità rialzista.

Il legname ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a  1.500,5. Da inizio anno ha segnato il minimo a 487,1 ed il massimo a 1.502,3. Il nostro Ufficio Studi aveva segnalato un forte segnale di direzionalità e di acquisto in data 22 novembre 2019 a 410,4. Un rialzo davvero straordinario di cui hanno potuto approfittare i nostri Lettori.

Cosa attendere da ora in poi?

Le quotazioni sembrano puntare in 1/3 mesi in area 1.620 e poi verso area 1.755, ma attenzione negli ultimi giorni sono stai raggiunti degli eccessi di breve termine che potrebbero lasciare spazio ad un ritracciamento. Il raggiungimento di questi obiettivi al momento potrebbero essere messi in discussione soltanto in seguito ad una chiusura settimanale inferiore ai 1.243,7.

Il consiglio al momento è quindi di sfruttare questa direzionalità rialzista.

Abbiamo appena analizzato 2 materie prime sulle quali puntare al rialzo o al ribasso per sfruttare la fase direzionale, ora si procederà per step e torneremo sull’argomento se e quando si verificherà qualche swing non previsto in questo report.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te