I titoli migliori per investire i propri soldi senza tanti rischi

Quando si pianifica di investire i risparmi di una vita bisogna essere molto cauti e ponderare con attenzione le proprie scelte. Un criterio per scegliere i titoli migliori per investire i propri soldi potrebbe essere quello di selezionare società a elevata capitalizzazione, che producano utile e che siano sottovalutate.

Una società che corrisponde a questi criteri è ENEL, la cui analisi di medio/lungo periodo è stata pubblicata in un report precedente. In questo articolo, invece, focalizzeremo la nostra attenzione sul breve periodo.

I titoli migliori per investire i propri soldi senza tanti rischi

Qualunque sia la metrica utilizzata nell’ambito dell’approccio classico all’analisi del bilancio, i multipli di mercato restituiscono un titolo sottovalutato nel contesto italiano. Di particolare interesse nel caso di ENEL è il rapporto tra prezzo e fatturato. Con un valore di 0,4, infatti, è non solo inferiore alla media del settore di riferimento, che è pari a 3,3, ma è basso in assoluto. Infine, secondo il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, la sottovalutazione è superiore al 60%.

Per quel che riguarda gli utili, nell’ultimo anno sono cresciuti di oltre il 26%. Per i prossimi esercizi, invece, la crescita è attesa essere di poco inferiore all’8%.

La situazione finanziaria dell’azienda, invece, è caratterizzata da un certo indebitamento e non ha margini di investimento significativi. Inoltre, il rapporto debito/capitale è superiore al 170%.

Per gli analisti che coprono il titolo ENEL è adesso il momento di comprare. Il consenso medio, infatti, è accumulare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di oltre il 60%.

Per concludere ricordiamo che il rendimento del dividendo rimane sempre interessante essendo pari all’8% circa.

Segnali di trading che arrivano dall’analisi grafica

Il titolo ENEL (MIL:ENE) ha chiuso la seduta del 30 agosto a quota 4,8135 euro, in rialzo dello 0,21% rispetto alla chiusura precedente.

Il tentativo di ripresa di cui parlavamo nel report di medio/lungo periodo non ha avuto lunga vita. Tuttavia, il forte supporto in area 4,6 euro continua a reggere.

Nel breve, invece, la situazione è come sospesa. Le quotazioni, infatti, sono bloccate tra i due livelli oltre i quali o si parte al rialzo o al ribasso.

Una chiusura giornaliera superiore a 4,9079 euro potrebbe fare scattare la proiezione rialzista (linea tratteggiata) il cui obiettivo più probabile potrebbe essere in area 5,257 euro. A seguire, poi, gli altri obiettivi indicati in figura.

Al ribasso, invece, bisogna monitorare con attenzione area 4,5667 euro. Sotto questo livello potremmo assistere a un’accelerazione ribassista.

enel

Lettura consigliata

Quali azioni esploderanno nel 2022?

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te